Venezuela, Lollobrigida: “Che vergogna, il governo non fa nulla, complice di quella tragedia”

domenica 24 febbraio 18:34 - di Alberto Consoli
Il Venezuela ribolle. Gli scontri con quattro morti e centinaia di feriti di sabato ai confini venezuelani con Brasile e Colombia hanno rinfocolato l’ostilità internazionale contro il regime di Nicolas Maduro. A scuotere ulteriormente il Paese sudamericano è l’avvelenamento in un ristorante di Cucuta del deputato venezuelano dell’opposizione Freddy Superlano, e del suo assistente. Superlano è in gravi condizioni in ospedale, mentre l’assistente e cugino Carlos José Salinas è morto. Tutto accade mentre il governo  italiano è sempre più imbarazzante, vittima della sua ambiguità. Il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida, va giù duro e sprona il governo a uscire dall’inerzia, un’inerzia colpevole che dura da troppo tempo.

Lollobrigida: “Conte imbarazzante”

“Di fronte ai camion di aiuti umanitari incendiati, ai manifestanti uccisi e perfino a un parlamentare d’opposizione avvelenato, non si può più rimanere nell’ambiguità come invece sta facendo il governo Conte”. Lollobrigida punta il dito contro il l tweet del presidente del consiglio Conte, che aveva scritto via social: “Insieme agli altri paesi dell’Ue, condanniamo i tentativi di ostacolare l’ingresso di aiuti umanitari per il popolo venezuelano e di reprimere con violenza il dissenso e le pacifiche manifestazioni di protesta. Vogliamo presto nuove elezioni presidenziali: libere e democratiche”. Le solite parole di circostanza, ma una posizione netta mai. “Un tweet a dir poco imbarazzante – punta il dito l’esponente dii FdI – che  conferma il suo completo menefreghismo nei confronti del popolo venezuelano e dei tanti cittadini della comunità italiana che lì stanno lottando per la libertà e la democrazia rischiando la propria vita”. C’è una sola cosa da fare: “Che cosa aspetta l’Italia a riconoscere Guaidò presidente ad interim? Chi continua a voltarsi dall’altra parte e a non fare nulla di concreto si rende complice di questa immane tragedia”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Domenico 24 febbraio 2019

    Andiamo a prendere con una nave i cittadini di origine italiana fin quando il paese torni alla normalità. Loro si che meritano assistenza in tutto.

    • Francesco Storace 1 marzo 2019

      E magari diventiamo più sicuri

    In evidenza

    contatore di accessi