Sondaggi per le europee, M5S in frenata. Tutti i dati partito per partito

lunedì 18 febbraio 13:11 - di Fulvio Carro

Le cifre dei sondaggi confermano il sorpasso netto, anzi nettissimo, del Carroccio ai danni dei grillini. Ed è proprio quel sorpasso che Di Battista & C. vedono come un incubo, il fallimento della politica dei vaffa, che sta condizionando di parecchio le mosse di Di Maio. Ed è il sorpasso che scatena l’ira funesta di Fico, sempre più con gli occhi (e il cuore) rivolti a sinistra. L’indagine è stata realizzata da Kantar Public e diffusa dal Parlamento Europeo. La Lega, se si votasse ora, raggiungerebbe il 32,4 per cento, ottenendo 27 seggi. Il Movimento Cinque Stelle, invece, sarebbe costretto a inseguire affannosamente, con quasi 6 punti di distacco, con un 25,7 per cento che non può soddisfare i vertici pentastellati (il bottino sarebbe di 22 seggi). Un risultato che allarma, addirittura più del dieci per cento in meno rispetto alle politiche di marzo. Per il Partito democratico le intenzioni di voto sarebbero al 17,3%, con 15 seggi, poi Forza Italia all’8,7%, con 7 seggi e Fratelli d’Italia in crescita, con il 4,4% e 4 seggi. Si tratta di una media sui consensi per le prossime elezioni europee, fatta sulla base di otto sondaggi realizzati da istituti italiani tra il 19 gennaio e l’8 febbraio (due di Ipsos, due di Emg Acqua, due di Swg, uno dell’Istituto Piepoli e uno di Euromedia Research). Sotto la soglia di sbarramento, e quindi con zero seggi, sono Più Europa della Bonino (3,3%), i neocomunisti di Potere al Popolo (2,2%), Articolo 1-Mdp (1,9%) e altri partiti (4,1%).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi