Richiedente asilo nigeriano spacciava eroina davanti a una scuola

giovedì 21 febbraio 15:14 - di Redazione

Nella serata di martedì, agenti della Sezione antidroga della Squadra mobile di Potenza hanno arrestato in flagranza di reato un nigeriano di 24 anni, richiedente asilo e residente di un Cas, con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Le forze dell’ordine, impegnate nel servizio di controllo del territorio, hanno notato nei pressi dell’Istituto scolastico Giacomo Leopardi una ragazza avvicinarsi con fare sospetto allo straniero. Improvvisamente, con un rapido gesto, la giovane ha estratto dalla tasca delle banconote ricevendo, poi, qualcosa in cambio. I poliziotti, certi di un’attività illecita in corso, sono prontamente intervenuti fermando i due soggetti.

Centro di accoglienza perquisito

La ragazza si è mostrata subito collaborativa consegnando spontaneamente i due ovuli di droga, risultata in seguito essere eroina, che aveva appena acquistato al prezzo di 40 euro. L’immigrato, invece, è stato sottoposto ad identificazione. Al fine di approfondire le indagini, è stata effettuata anche una perquisizione domiciliare presso il centro di accoglienza che ospita l’extracomunitario.Nella sua stanza, gli agenti hanno trovato 500 euro suddivisi in banconote di vario taglio. La somma è stata sequestra in quanto considerata essere provento dell’attività di spaccio.Al termine delle formalità di rito, il nigeriano è stato fermato e posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di convalid

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi