Repubblica ha cacciato Calabresi per i “numeri disastrosi” della testata

martedì 5 febbraio 20:20 - di Redazione

Il clamoroso cambio al vertice di Repubblica – fuori Calabresi, nuovo direttore Carlo Verdelli – pare avere qualche motivazione nei numeri del quotidiano, che sarebbero clamorosamente in ribasso.
Secondo quanto abbiamo appreso, nell’incontro dell’editore Marco de Benedetti con il comitato di redazione, si è parlato di “numeri disastrosi” per Repubblica, scaricando tutto sul povero Calabresi. De Benedetti ha aggiunto che “dobbiamo dare una sterzata”.
Ovvia la preoccupazione dei giornalisti sulla testata, che si sono riuniti in assemblea. Con toni davvero preoccupati e qualche tratto di emozione per la comparsa di Eugenio Scalfari che ha invocato: “Pensate al futuro del giornale”. Anche se poi l’anziano fondatore ha ammesso che “il giornale è da rifare”.
La notizia della rimozione del direttore circolava da qualche giorno, ma a stupire la redazione è stata la tempistica.
Pare che lo stesso Calabresi fosse all’oscuro della volontà dell’editore fino a ieri sera.
L’assemblea dei giornalisti ha discusso su ipotesi di sciopero ( l’azienda ha negato la richiesta di sospendere la solidarietà prevista dal primo marzo).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 5 febbraio 2019

    E tra poco, per lo stesso motivo, partirà pure il sostituto 🤣🤣🤣

  • In evidenza

    contatore di accessi