Primarie del centrodestra a Bari, vince Di Rella: bagno di folla, avviso di sfratto a Decaro e al Pd

lunedì 25 febbraio 10:08 - di Gabriele Alberti

Pasquale Di Rella sarà il candidato unico del centrodestra che sfiderà Antonio Decaro (e la musicista Elisabetta Pani del M5S) alle prossime elezioni amministrative del 26 maggio al Comune di Bari. E’ questo il risultato consegnato dalla straordinaria partecipazione popolare alle primarie del centrodestra, che per la prima volta sperimenta questo meccanismo di selezione dei candidati. A parte il successo personale di Di Rella – che ha vinto con il 50.99% delle preferenze–  l’affluenza massiccia ha certificatoe l’onda lunga del centrodestra.  Secondo è giunto il candidato della Lega-Salvini premier con 3997 voti e una percentuale del 28,76%. Terzo Filippo Melchiorre sostenuto da Fratelli d’Italia e Direzione Italia che ha riportato 2663 voti e una percentuale del 19.16%. Si sono recati alle urne quasi 14 mila cittadini del capoluogo. Un dato numerico esaltante -13.898 sono stati i votanti- andato al di là di ogni più rosea aspettativa.

Centrodestra, la macchine delle primarie

La macchina organizzativa del centrodestra ha funzionato alla perfezione e rappresenterà un buon format anche per il futuro. A migliaia hanno raggiunto con ogni mezzo lo spazio 7 della Fiera del Levante, il padiglione trasformato in un grande seggio elettorale dove ogni operazione è stata controllata a vista da una commissione di garanzia. Al di là del risultato per il centrodestra è stato un successo. Un bagno di folla. In fila c’era gente comune ma anche professionisti e rappresentanti del ceto medio, particolare che la dice lunga sul coinvolgimento e sul ritrovato entusiasmo da parte dell’ elettorato, commenta la Gazzetta del mezzogiorno In fila c’era gente comune ma anche professionisti e rappresentanti del ceto medio, particolare che la dice lunga sul coinvolgimento e sul ritrovato entusiasmo da parte dell’ elettorato. Il segnale lanciato dai baresi è forte e chiaro: siamo solo all’inizio, il 26 maggio «il centrodestra forte e rinnovato manderà Decaro a casa».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi