Peveri condannato, ai ladri un buffetto: si voti subito la legge sulla legittima difesa

martedì 19 febbraio 13:35 - di Ignazio La Russa

Angelo Peveri, imprenditore di Borgonovo vicino Piacenza, è stato condannato con sentenza definitiva a quattro anni e sei mesi di carcere per tentato omicidio a danno di quattro ladri che aveva sorpreso a rubare (e non era la prima volta) beni di sua proprietà. I ladri se la sono cavata con un buffetto, pochi mesi di condanna mentre a lui e al suo aiutante cittadino straniero (quattro anni e due mesi) invece viene rovinata la vita per non aver lasciato via libera a dei delinquenti. Ecco perché noi di Fratelli d’Italia insistiamo a chiedere il voto definitivo della nuova legge sulla legittima difesa che, anche se qualcuno non lo ha capito, il governo Salvini-Di Maio ritarda a far approvare per il solito braccio di ferro tra Lega e M5S.  In attesa che si decidano e passino dalla propaganda ai fatti, mi permetto di avanzare un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella affinché conceda la grazia ai due condannati da una inflessibile giustizia ma assolti dalla stragrande maggioranza degli italiani e che li vede vittime non solo dei ladri ma anche di un immotivato ritardo legislativo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Paolo Monti 21 febbraio 2019

    Credo si doveroso aprire una campagna a sostegno di Poveri Angelo, con conseguente appello al Presidente Sergio Mattarella.
    Ma anche un appello al Governo perchè approvi quanto prima la Legge sulla “Legittima Difesa”
    Grazie
    da Paolo Monti
    Imprenditore Contitolare di Project Group S.r.l. 42020 – di San Polo d’Enza Reggio Emilia