Marine Le Pen avverte: “A maggio noi sovranisti metteremo sottosopra tutta l’Unione europea”

venerdì 15 febbraio 17:07 - di Giovanni Trotta

Il funzionamento delle istituzioni europee sarà messo “sotto sopra” dall’avanzata dei partiti sovranisti nelle elezioni europee di maggio. E’ quanto prevede Marine Le Pen, che punta all’alleanza con la Lega di Matteo Salvini o con i Democratici Svedesi per inaugurare una nuova stagione politica in Europa. “Credo che i partiti pro sovranità, se vogliamo chiamarli così, i partiti dei patrioti, i partiti che vogliono meno Unione europea o una diversa organizzazione europea, probabilmente otterranno risultati molto migliori di 5 anni fa”, ha detto la leader del Rassemblement National in un’intervista a Parigi all’Anglo-American Press Association. Lo “stesso funzionamento del Parlamento europeo, come quello del Consiglio (europeo, ndr), in ogni caso verranno messi sotto sopra da questa ascesa”, afferma la Le Pen, per la quale il fatto che partiti sovranisti siano già al governo in Italia, Ungheria, Austria e Polonia avrà un ruolo nel cambiamento degli equilibri di potere in seno alla Ue. “Potete stare sicuri che la situazione non sarà più la stessa attorno al tavolo della Commissione europea”, ha detto la leader francese. Sempre a proposito di Ue, oggi Claudio Borghi, presidente della commissione Bilancio alla Camera e responsabile economico della Lega, ha commentato al quotidiano online Affaritaliani.it: ”Se anche stavolta ci sarà la grande ammucchiata e la Germania continuerà a fare quello che vuole in Europa, vuol dire che proseguiremo da soli andandocene. Meglio soli che male accompagnati”. Borghi lancia Matteo Salvini come candidato alla presidenza della commissione Ue: “Ideologicamente, come leader del primo partito europeo, lo sarebbe in ogni caso. E se lo vorrà fare sarebbe la scelta quasi naturale. La Lega alla guida del cambiamento di tutta l’Europa”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *