Lunedì in Campidoglio il Roshi Hozumi Gensho, patriarca dello Zen Rinzai

mercoledì 20 febbraio 10:06 - di Redazione

Lunedì 25 febbraio l’83esimo Patriarca dello Zen Rinzai, il Roshi Hozumi Gensho, sarà in Campidoglio a Roma per una conferenza di presentazione in anteprima della traduzione italiana del suo libro “Il Sutra del Cuore: insegnamenti per l’uomo contemporaneo”. Alle ore 16 nella Sala della Piccola Protomoteca (Musei Capitolini, Piazza del Campidoglio) la relazione del Patriarca sarà preceduta dagli interventi dell’On. Maurizio Politi,
Consigliere comunale e promotore dell’evento in Campidoglio, del Sen. Claudio Barbaro, presidente dell’ASI (Associazioni Sportive e Sociali Italiane) e dell’Ambasciatore Umberto Vattani, Presidente della Fondazione Italia Giappone. Introdurrà il Maestro Gianfranco Gentetsu Tiberti, responsabile del Tempio Zen Italia Gorinkai e referente italiano del Patriarca. L’incontro sarà moderato dal Giornalista Rai, Giovanni Alibrandi. L’evento è stato sponsorizzato dalla Fondazione Italia Giappone e dalla Presidenza nazionale dell’ASI. Il Roshi Hozumi Gensho – protagonista da anni del dialogo interreligioso promosso in Europa dalla Comunità di Sant’Egidio – offre al pubblico romano un’occasione preziosa per essere introdotti in modo diretto e autorevole al pensiero e alla pratica dello Zen Rinzai. Il Sutra del Cuore, Hannya Shingyo, è un’estrema sintesi del testo fondamentale del Buddhismo Mahayana, recitato e studiato da tutte le scuole buddhiste appartenenti a questa tradizione. Come dice il titolo della conferenza e del libro, l’intento del Patriarca è quello di creare un ponte tra questa antica e profonda saggezza e la vita quotidiana dell’uomo contemporaneo, immerso nei conflitti e nelle contraddizioni della nostra epoca. Un insegnamento necessario anche per superare le forme spurie e superficiali con cui spesso il Buddhismo Zen viene rappresentato nei canali di comunicazione. In questo quadro il Sen. Claudio Barbaro presenterà in nuovo settore dell’ASI dedicato allo “Zen Budo”, sintesi di tecniche marziali tradizionali giapponesi ispirate dallo Zen Rinzai, mentre l’Amb. Umberto Vattani spiegherà l’importanza del Buddhismo Zen nel dialogo culturale tra Italia e Giappone. Infine il Maestro Gianfranco Gentetsu Tiberti introdurrà la relazione del Patriarca, anche attraverso l’esperienza delle sesshin  (ritiri spirituali intensivi) che due volte l’anno il Roshi Hozumi Gensho conduce presso il Tempio Zen Italia Gorinkai di Fara Sabina (RI).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza