La Boldrini si “imbuca” al corteo dei sindacati: «Governo inconcludente, siamo noi l’alternativa»

sabato 9 febbraio 11:44 - di Lucio Meo

C’è anche lei, s’è imbucata pure al corteo dei sindacati contro il governo, Laura Boldrini, pur di dimostrare la sua esistenza politica in una fase in cui, forse, non ha neanche i voti dei parenti stretti. «In piazza con #CgilCislUil e insieme alle migliaia di persone venute da tutta Italia. Esiste un’alternativa alla politica di questo governo inconcludente e c’è una grande priorità nel nostro Paese: il #lavoro!» scrive su Twitter Laura Boldrini, deputata di Leu, oggi in prima linea alla manifestazione unitaria proclamata dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, convocata a Roma per richiedere al governo una nuova politica economica fatta di investimenti e lavoro.

La manifestazione terminerà a Piazza San Giovanni in Laterano. In apertura di corteo, lo slogan “Futuro al lavoro” e i tre segretari, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. Palloni colorati, cartelli, striscioni e musica hanno scandito l’attesa prima della partenza del serpentone colorato. A sfilare con i sindacati anche una folta delegazione di imprenditori, fra cui quelli di Confindustria Romagna spinti alla protesta dopo la decisione del governo di bloccare le trivellazioni nel Mar Adriatico. Molti i cartelli che fanno riferimento alle attività social di molti esponenti del governo: «Meno Stato sui social più stato sociale», ma anche un più minaccioso «Giù le mani dalle pensioni» e alcuni cartelli contro il razzismo e contro Matteo Salvini.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Paolo 9 febbraio 2019

    Questa gentaglia non si vergognerà mai avessero il pudore di tacere dopo i danni che hanno combinato.