Il Festival di Sanremo ha perso oltre un milione e mezzo di spettatori. Non è un caso

mercoledì 6 febbraio 11:32 - di Franco Bianchini

Comicità annacquata a Sanremo, ironia prevedibile, gaffe che sembravano studiate a tavolino, molte canzoni deludenti. L’Auditel ha emesso la prima sentenza, il segno è negativo, almeno per questa prima puntata. Nonostante le polemiche che hanno fatto puntare i riflettori sulla kermesse (stuzzicando interesse), i dati di ascolto sono in calo. La prima serata del Festival è stata seguita in media da 10.086.000 telespettatori con il 49,5% di share. Lo scorso anno la media della prima serata della kermesse era stata di 11.603.000 telespettatori e del 52,1% di share. Quindi, oltre un milione e mezzo di telespettatori in meno. Si cercano le cause (e il modo per rimediare). Probabilmente ha funzionato il boicottaggio annunciato sui social dopo le parole di Baglioni sui migranti. In molti, per protesta, hanno scelto di cambiare canale con un tam-tam su Facebook che evidentemente ha funzionato. O hanno fatto presa gli attacchi di Striscia la Notizia, che hanno gettato un bel po’ di ombre, con un crollo di credibilità. Basti pensare alla scelta di non accettare Carone e i Dear Jack con Caramelle o la canzone degli Of New Trolls. Di sicuro, però, sono stati commessi anche errori organizzativi, a partire dalla scaletta: inserire i cantanti che piacciono ai giovanissimi – come gli attesissimi Einar e Irama – all’una di notte è sembrata una follia. A quell’ora i giovanissimi sono già a letto. Se si fossero esibiti prima, avrebbero sicuramente garantito una maggiore presenza davanti alla tv. E ai malpensanti è venuto il sospetto che sia stata anche una strategia per non fargli beccare molto al televoto.

Sanremo, i dati a confronto

La prima parte della serata inaugurale di Sanremo 2019 (dalle 21.16 alle 23.56) ha ottenuto un ascolto di 12.282.000 telespettatori con il 49,4% di share. Lo scorso anno, la prima parte dell’esordio di Sanremo 2018 (dalle 20.43 alle 23.47) aveva ottenuto 13.776.000 telespettatori con il 51,4% di share. La seconda parte della serata di ieri (dalle 0.01 all’1.14) è stata vista da 5.120.000 telespettatori con il 50,1% di share. Mentre lo scorso anno la seconda parte della serata d’esordio aveva ottenuto 6.619.000 telespettatori con il 55,3% di share. Inoltre la prima serata televisiva di ieri ha registrato una contrazione della platea di oltre 1 milione di telespettatori. Gli ascolti di ieri sono analoghi a quelli dell’esordio del Carlo Conti bis del 2016, quando la media della prima serata del festival fu di 11.134.000 telespettatori con il 49,48% di share. Eppure l’ad Fabrizio Salini esulta: «Siamo molto, molto soddisfatti. Il grande risultato di ascolti premia un ottimo lavoro della Rai per un bellissimo Festival. Andiamo avanti così». Forse c’è qualche sorpresa pronta ad arrivare. E magari un ritorno alla voglia di fare politica. In nome del buonismo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi