Duro Cirielli di Fratelli d’Italia: “Contrario alle misure alternative. Formigoni vada in carcere”

venerdì 22 febbraio 20:11 - di Redazione

Formigoni espii la pena in carcere. Lo ha detto parlando ai micriofoni di Radio Lombardia il parlamentare di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli, questore della Camera. Cirielli, pur premettendo che non c’è nulla da festeggiare sulla condanna di Roberto Formigoni, ha però detto di ritenere che “la pena vada espiata in carcere. Non condivido che un rapinatore o Formigoni possano scontare la pena in detenzione domiciliare.C’è il carcere per chi delinque, sono contrario a misure alternative”. E a quanto pare la Procura generale di Milano è intenzionata a dare un parere negativo all’istanza di detenzione ai domiciliari per Roberto Formigoni, l’ex presidente della Regione Lombardia condannato in via definitiva per il caso Maugeri. I legali di Formigoni hanno presentato una richiesta di sospensione dell’esecuzione della pena e hanno chiesto la possibilità di scontare la condanna agli arresti domiciliari per l’ex presidente della Regione, in quanto ha superato i 70 anni di età. Inoltre, secondo gli avvocati, la legge spazzacorrotti non si può applicare retroattivamente.  Il sostituto pg Antonio Lamanna, invece, trasmetterà alla Corte d’Appello un parere negativo sull’istanza. Secondo la procura generale, il reato di corruzione per il quale Formigoni è stato condannato è ostativo alle misure alternative al carcere così come previsto dalla spazzacorrotti.  Nei prossimi giorni i giudici fisseranno un’udienza camerale, in cui accusa e difesa presenteranno le rispettive istanze. Successivamente verrà presa una decisione sulla eventuale scarcerazione di Formigoni. Di diverso avviso Silvio Berlusconi che parlando a Cagliari ha affermato che “Formigoni è stato in assoluto il miglior governatore di tutte le regioni d’Italia”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi