Di Maio contestato nella “sua” Pomigliano da studenti, lavoratori e disoccupati. Praticamente tutti (video)

lunedì 4 febbraio 13:02 - di Angelica Orlandi

Brutta mattinata, brutta accoglienza per il viceministro Luigi Di Maio contestato nella sua Pomigliano. Operai, studenti e disoccupati lo hanno atteso fuori all’ingresso del Liceo classico scientifico Vittorio Imbriani di Pomigliano d’Arco – il suo ex Liceo-  prima del suo arrivo per presiedere il  convegno “Merito e innovazione”. I manifestanti provenienti da Napoli e Brusciano, oltre agli studenti, hanno bloccato la circolazione delle auto per pochi minuti. Cori conto Di Maio e qualche momento di tensione con le forze dell’ordine. I manifestanti strillano, sono arrabbiati, invocano le mancate promesse. Insomma, è la prova del nove che le politiche del governo  e di Di Maio in particolare in materia di lavoro e occupazione giovanile non stanno centrando gli obiettivi.

Il preside aveva chiesto agli studenti di non protestare

Uno striscione con su scritto “Non ci tapperete la bocca” è stato poi affisso dagli studenti sui binari della stazione della Circumvesuviana Pratola che affaccia sul liceo classico scientifico Vittorio Imbriani. Momenti di paura sono stati vissuti dai testimoni della protesta, tra cui gli agenti delle forze dell’ordine, quando è passato un treno con il conducente che ha dovuto tirare la leva per la segnalazione acustica di pericolo per far liberare i binari dagli studenti che hanno rischiato di finire sotto al convoglio. Lo striscione è dedicato alla studentessa 18enne Maurizia Di Buono, rappresentate dell’Unione degli studenti del liceo Imbriani, che aveva reso pubblico l’invito del preside a non protestare contro Di Maio, pena una nota in condotta.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gian 4 febbraio 2019

    il video non parte.
    Stabilito che non sono per i 5 stelle considero questo articolo un fake che assomiglia in modo impressionante alle idiozie che scrive la sinistra per prendere in giro le persone.
    Vi informo che gli idioti italiani stanno diminuendo e scrivere idiozie come ha fatto il pd porta scarogna.

    • Francesco Storace 4 febbraio 2019

      Il tuo commento è legittimo, peccato che tutti abbiano visto che cosa è accaduto. Grazie lo stesso per l’attenzione

    In evidenza

    contatore di accessi