Delmastro denuncia: “Conte vuole la Turchia in Ue”. Meloni: “Salvini che dice?”

giovedì 28 febbraio 12:19 - di Carlo Marini

La Turchia in Ue? Lo chiede il governo, come denuncia Fratelli d’Italia. «Nella relazione programmatica dell’Italia in Europa si legge che il governo giallo verde si impegnerà per l’allargamento dell’Europa alla Turchia. È la solita manina o siamo in presenza di un atto di ”sottomissione”? Lega fermi questo atto di sottomissione e islamizzazione dell’Europa o ci penseremo noi: piuttosto ci incateneremo in Parlamento per difendere la nostra civiltà». La denuncia arriva dal capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Esteri della Camera, Andrea Delmastro.

La denuncia di Delmastro

Un fulmine a ciel sereno per il governo e per la maggioranza. Nella relazione in parlamento firmata dal ministro delle politiche europee, Paolo Savona, si auspica l’allargamento dell’Unione europea al Paese di Erdogan. Quella stessa nazione, ricorda Delmastro, che ha progetti inquietanti. «Il presidente Erdogan ha appena invitato gli islamici emigrati in Europa a fare almeno 5 figli. Così, nel giro di qualche generazione, l’intero continente sarà islamizzato».

Meloni: “Turchia in Ue, chi canta”

Il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in una nota, afferma che «nella relazione sulla partecipazione dell’Italia alla Ue presentata al Parlamento, il governo scrive a chiare lettere che ritiene essenziale l’ingresso della Turchia in Europa». «Sono scioccata da questo atto di sottomissione: anche chi ha sempre detto che si batteva contro il processo di islamizzazione forzata dell’Europa ora vorrebbe aprire le porte a milioni di musulmani e al dittatore islamista Erdogan – aggiunge – Fratelli d’Italia, invece, non ha cambiato idea. La Lega faccia ritirare subito questa relazione e chieda un chiarimenti politico: non si resta al governo con chi vuole islamizzare l’Europa».

Quando Salvini era contrario alla Turchia in Ue

E proprio in queste ore sul web rimbalzano i video e le dichiarazioni di Matteo Salvini. «Con Erdogan ancora al potere – scrive il segretario della Lega Nord – la Turchia proseguirà sulla via di una islamizzazione forzata, con tanti saluti alla libertà di stampa e al rispetto delle minoranze, con il sostegno a gruppi terroristici islamici. E qualcuno continua a volere la Turchia in Europa». Il leader della Lega ha cambiato idea?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *