Como, 4 ragazzine sequestrate e violentate: arrestato branco di giovani stranieri

giovedì 28 febbraio 14:29 - di Sveva Ferri

Sono tutti di origine straniera i cinque giovanissimi, tre maggiorenni e due minorenni, arrestati a Como per violenza sessuale di gruppo, sequestro e lesioni ai danni di quattro ragazzine italiane tutte minorenni. E per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Le accuse si riferiscono a un episodio avvenuto il 14 luglio scorso, considerato di tale gravità dalle procure di Como e dei Minori da rendere necessaria la custodia in carcere. I cinque, tre albanesi e due marocchini, agirono – hanno riferito dai Carabinieri che hanno eseguito gli arresti – «con modalità da branco».

Il branco sotto effetto di droga e alcol

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, in quel pomeriggio dell’estate scorsa gli arrestati, di età compresa tra i 17 e i 19 anni, invitarono a casa di uno di loro, nel Canturino, le quattro ragazze. Iniziarono a bere e fumare marijuana, offrendo l’alcol e la droga anche alle ragazze, che però non li accettarono. Poi le chiusero in una stanza, impedendo loro di uscire, minacciando di buttarle dalla finestra e aggredendo sessualmente in particolare una sedicenne. Di fronte alle sue resistenze la presero a morsi, provocandole diverse lesioni. Nonostante le suppliche delle vittime, i giovanissimi aguzzini si decisero a liberarle solo dopo tre ore.

La segnalazione arrivata ai Carabinieri

A far scattare le indagini, qualche giorno dopo le violenze, è stata una segnalazione arrivata ai Carabinieri della Stazione di Rebbio, che hanno portato avanti le indagini fino agli arresti di oggi.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi