Cagliari, rissa tra nigeriani in un centro di accoglienza: immigrato accoltellato alla pancia

venerdì 22 febbraio 9:53 - di redazione

L’ennesimo episodio di violenza all’interno di un centro di accoglienza, stavolta in Sardegna, dove domenica si vota per le Regionali con il tema dell’immigrazione al centro della campagna elettorale, si è verificato al’improvviso, senza apparenti motivazioni. Una rissa con accoltellamento è scoppiata ieri tra migranti ospiti in una struttura di Sinnai (Ca). I Carabinieri del paese hanno arrestato per lesioni personali gravi Victor Aghayedh, 20enne nigeriano ospite al “Cas Burranca”  dove, intorno alle 18, al culmine di una lite per futili motivi, ha sferrato una fendente all’addome con un coltello da cucina ad un connazionale 37enne, causandogli ferite giudicate guaribili in 30 giorni dai medici dell’ospedale “Businco”, dove è tuttora ricoverato. L’aggressore, invece, vittima di un trauma toracico e contusioni varie, è piantonato dai Carabinieri della Compagnia di Quartu Sant’Elena all’ospedale “SS. Trinità” di Cagliari, in attesa dell’udienza di convalida, prevista per stamani.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Anton 22 febbraio 2019

    Intanto, ieri, sempre in Sardegna, altri 14 algerini intercettati in mare dalla GC e successivamente, sbarcati a Cagliari…

  • In evidenza