Berlusconi: «Per me ci sono entusiasmo e affetto, quello per Salvini è fanatismo»

venerdì 1 febbraio 11:39 - di Franco Bianchini

«Quello che Matteo Salvini ottiene andando in giro è molto diverso da quello che ottenevo io. Io trovavo e trovo ancora simpatia, spesso entusiasmo, sempre affetto, mai, mai fanatismo. Ma non è certo su questo che mi interessa competere con lui. Piuttosto voglio competere sui programmi, sulla coerenza dei comportamenti». Silvio Berlusconi, ospite di Circo Massimo su Radio capital, parla a tutto campo, puntualizza sui rapporti con le altre opposizioni, fa i distinguo con il vicepremier della Lega. E “giustifica” la Prestigiacomo per la passeggiata sulla Sea Watch, presentandolo quasi come un atto d’umanità fatto da un’anima buona. E il centrodestra? «Non credo assolutamente che ci siano le condizioni per fare un partito unico. Ci sono molte differenze, tra quello che è Forza Italia e le altre forze politiche. Queste fusioni non sono mai state seguite da successi, non credo che la cosa interessi Salvini come non interessa noi».

Berlusconi parla di Renzi e del Pd

«E poi – aggiunge Berlusconi – loro sono sovranisti, noi vogliamo rafforzare l’Europa, cambiandola, sono due strade molto diverse». In ogni caso «il centrodestra governa molte Regioni italiane importanti, le governa bene, governa molti Comuni italiani e li governa bene. Ci stiamo presentando uniti in Abruzzo e lo faremo anche in Sardegna e vinceremo anche queste elezioni e anche alle Europee il voto ci premierà assolutamente». Poi un cenno su un punto controverso del passato: «Non rimpiango il patto del Nazareno, mi dispiace soltanto che il comportamento di Renzi e del Partito democratico in quell’occasione smentirono gli accordi iniziali, quindi fu indispensabile non continuare questa collaborazione. Oggi – aggiunge Berlusconi – ritengo che non ci sia nessuna possibilità di un accordo tra noi, abbiamo provenienze assolutamente diverse. E da un sondaggio ho potuto verificare che il Partito democratico in un’unione con noi perderebbe metà dei suoi elettori e lo stesso avverrebbe per i nostri elettori». Infine, la decisione della Prestigiacomo di salire sulla Sea Watch: «È stata una sua iniziativa personale, mi ha raggiunto al telefono dopo che questa cosa era successa. È stato un atto di umanità nei confronti di 47 poveracci».

Berlusconi sulla posizione di Mattarella

«Mattarella certamente non vuole andare a nuove elezioni a poco più di un anno rispetto alle ultime elezioni, quindi, se in Parlamento si verificasse il formarsi di un gruppo che potrebbe spostare la maggioranza dalla attuale a un governo di centrodestra, credo che il presidente Mattarella sarebbe molto soddisfatto», afferma poi Silvio Berlusconi. Quanto al premier di questo eventuale nuovo governo e alla possibilità che possa essere Salvini, «dovrà deciderlo il presidente Mattarella stesso», si limita a dire il leader di Fi. Credere ad un’eventuale crisi di governo, spiega, «è troppo. I miei parlamentari, con dialoghi che hanno avuto con rappresentanti Cinquestelle, hanno registrato che molti sono scontenti di quello che sta accadendo, sono scontenti di non contare nulla nelle decisioni, che le decisioni vengano dall’alto e da fuori dal partito. Quindi c’è una possibilità, non si può negare. Una possibilità che potrebbe portare ad un governo del centrodestra senza la necessità di andare a nuove elezioni».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Dens Clavio 1 febbraio 2019

    Questo ha dei seri pronlemi di salute pensa che gli Italiani si siano scordati dell’alleanza fatta votando a favore di leggi del PD su tutto ciò che Renzi e compagni mettevano ai voti, Salvini è stato coerente con gli alleati di cordata del centro destra prima di allearsi coi 5stelle ha chiesto il parere agli alleati di cordata
    La mummia ha sempre agito da capo assoluto obligando gli altri a seguire la sua linea

    • Francesco Storace 4 febbraio 2019

      Questa storia del parere è sempre più una forzatura però

    In evidenza

    contatore di accessi