«Abusata da un prete per 13 anni, mi ha fatto abortire tre volte»: testimonanza choc al summit in Vaticano

giovedì 21 febbraio 13:17 - di Federica Argento

Testimonanza choc stanno venendo alla luce al summit anti abusi in Vaticano, dove  viene ascoltata anche la video testimonianza di una donna che ha subito violenze e abusi per tredici anni da un prete, che l’ha fatta abortire tre volte. Il racconto è raccapricciante: «Dall’età di 15 anni – il racconto della donna messo a disposizione dal Vaticano – ho avuto relazioni sessuali con un prete. Questo è durato 13 anni. Sono stata incinta tre volte e mi ha fatto abortire tre volte, molto semplicemente perché non voleva usare profilattici o metodi contraccettivi. All’inizio mi fidavo così tanto di lui che non sapevo potesse abusare di me». Il summit in Vaticano voluto dal Papa sulla protezione dei minori per contrastare la piaga degli abusi sessuali dei preti ha preso il via con una testimonianza gravissima. Nel suo discorso introduttivo papa Francesco ha dichiarato a proposito del summit: «Ci sostenga in questi giorni e ci aiuti a trasformare questo male in un’opportunità di consapevolezza e di purificazione».

«Mi picchiava quando mi rifiutavo»

E di aiuto ne avrebbe avuto molto bisogno la donna che oggi sta raccontato le sue piaghe dell’anima, tra paura, dipendenza, umiliazioni continuate nel tempo: «Avevo paura di lui e ogni volta che mi rifiutavo di avere rapporti sessuali con lui, mi picchiava. E siccome ero completamente dipendente da lui economicamente, ho subito tutte le umiliazioni che mi infliggeva. Avevamo questi rapporti sia a casa sua nel villaggio che nel centro di accoglienza diocesano».

«I preti ti aiutano e al tempo stesso ti distruggono»

«Sento di avere una vita distrutta – ha raccontato -. Ho subito così tante umiliazioni in questa relazione che non so che cosa mi riservi il futuro. Questo mi ha reso molto prudente nelle mie relazioni, adesso. Bisogna dire che i preti e i religiosi hanno modo di aiutare e allo stesso tempo anche di distruggere: devono comportarsi da responsabili, da persone avvedute».

Altre testimonianze

Al summit  in Vaticano si stanno moltiplicando le testimonianze audio-video di alcuni sopravvissuti agli abusi. «Imparate ad ascoltare le vittime» di abusi sessuali», dice un sacerdote oggi 53enne vittima di abusi da parte di un prete quando era ragazzo. «Che cosa mi ha ferito? Mi ha ferito l’incontro con un prete. Da adolescente, – ha raccontato il sacerdote nella testimonianza messa a disposizione dal Vaticano – dopo la conversione, andavo dal prete perché mi insegnasse come leggere la Scrittura durante la messa; e lui toccava le mie parti intime. Ho passato una notte nel suo letto. Questo mi ha ferito profondamente».

«Mi hanno trattato da bugiardo»

«La prima cosa che ho pensato è stata: vado a raccontare tutto a Santa Madre Chiesa, dove mi ascolteranno e mi rispetteranno – racconta un sopravvissuto cileno nella video testimonianza ai capi della Chiesa messa a disposizione dal Vaticano -. La prima cosa che hanno fatto è stata di trattarmi da bugiardo, voltarmi le spalle e dirmi che io, e altri, eravamo nemici della Chiesa. Questo è uno schema che non esiste soltanto in Cile: esiste in tutto il mondo, e questo deve finire».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ANGELO AIAZZI 21 febbraio 2019

    ahhh ok o bestia il prete ma caprona pure lei io npon so come la tenesse per le “palle” ma cazz… parlare prima nooo