Tunisia, terroristi islamici si fanno esplodere all’arrivo della polizia: 5 morti

giovedì 3 gennaio 19:31 - di redazione

Cinque terroristi sono morti durante un’operazione delle forze di sicurezza nella zona di Jilma, nel governatorato di Sidi Bouzid, nel centro della Tunisia. Lo riferiscono i media locali secondo cui tre dei cinque sono stati uccisi in uno scontro a fuoco mentre gli altri due hanno fatto esplodere le cinture esplosive che indossavano. Tra gli agenti ci sarebbe un ferito. Fonti di Radio Shems Fm identificano i due terroristi suicidi nelle persone di Ghali Omri e Ezzedine Aloui. Il portavoce della magistratura, Sofiene Sliti, ha spiegato che uno dei due era considerato “molto pericoloso”. Il ministero dell’Interno di Tunisi ha confermato che all’alba di oggi c’è stato un blitz in un’abitazione a Jilma, utilizzata come covo dai terroristi, e che due militanti si sono fatti saltare in aria azionando cinture esplosive. Non è stata tuttavia confermata ufficialmente la notizia rilanciata dai media locali riguardo l’uccisione degli altri tre sospetti. Dopo la serie di attacchi degli anni scorsi, la Tunisia ha intensificato le operazioni antiterrorismo all’interno dei suoi confini. Si ritiene siano centinaia i tunisini che si sono uniti ai jihadisti nella vicina Libia e in Siria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza