Trump pensa di invadere il Venezuela dalla Colombia? La Casa Bianca per ora smentisce

martedì 29 gennaio 14:42 - di redazione

“Il presidente Trump lo ha detto chiaramente, per il Venezuela tutte le opzioni sono sul tavolo”. Il consigliere alla Sicurezza nazionale Usa John Bolton ha risposto così ai giornalisti che gli chiedevano se Donald Trump stia considerando l’opzione militare durante la conferenza stampa in cui, insieme al segretario al Tesoro Steve Mnuchin, ha annunciato le nuove sanzioni alla compagnia petrolifera venezuelana, Pdvsa. Ma l’attenzione dei giornalisti più che dalla risposta di rito del consigliere per la Sicurezza nazionale è stata attirata dal blocco giallo per appunti che Bolton teneva in mano su cui vi era scarabocchiato l’appunto: “Afghanistan, salutare i negoziati, 5mila truppe in Colombia“. Ad una richiesta dei giornalisti di un chiarimento sulla frase – interpretata grazie agli ingrandimenti della foto del bloc notes subito effettuati – e sull’effettiva intenzione di spostare militari nel Paese confinante con il Venezuela, un portavoce della Casa Bianca si è limitato a ripetere: “Come il presidente ha detto tutte le opzioni sono sul tavolo”. La foto dell’appunto di Bolton è rapidamente diventata virale sui social, con molti che hanno avanzato dubbi e timori sulla possibilità che un approccio troppo muscolare dell’amministrazione Trump possa portare ad una pericolosa escalation della crisi in Venezuela. Fonti del Pentagono hanno però assicurato alla Nbc che non si stanno inviando truppe o mezzi in Venezuela o in Colombia “nonostante gli appunti visti sul bloc note di Bolton”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi