Terrore a bordo, un marocchino con la pistola in pugno semina il panico sul bus

mercoledì 9 gennaio 14:14 - di Redazione

È salito sul bus con una pistola in pugno, deciso a seminare paura e panico. Si è diretto immediatamente nelle vicinanze di un passeggero indiano, che ha subito minacciato urlando e gesticolando platealmente: su di giri e pericoloso, il giovane – risultato poi essere un 20enne di nazionalità marocchina – alterato e irascibile, ha terrorizzato i poveri sventurati a bordo del mezzo dell’Atam a Reggio Calabria.

Marocchino sale sul bus con la pistola e minaccia un indiano

Era particolarmente su di giri il giovane marocchino che, salito a bordo di un bus del servizio pubblico cittadino armato, ha subito puntato l’arma contro uno dei passeggeri, terrorizzando tutti gli altri malcapitati sul mezzo. L’allarme, diramato dal personale della società di trasporti pubblici, ha messo gli agenti di polizia in zona sulle tracce del ventenne straniero, e una volta raggiunto sul bus, hanno provveduto a fra scendere tutti i passeggeri, determinati a fermare il malintenzionato che, nel  perquisito dopo il fermo, è risultato avere nello zaino che portava in spalla altre tre armi, sempre a salve, più una bustina con della cocaina.

Bloccato e arrestato dopo un tentativo di fuga dal mezzo

E allora, forse perché alterato dall’uso di sostanze stupefacenti, forse perché semplicemente violento o particolarmente irascibile, fatto sta che il marocchino non ci ha pensato su due volte prima di puntare la pistola anche contro i poliziotti, dai quali poi ha tentato di fuggire scendendo all’improvviso dalla porta posteriore del bus. Bloccato e perquisito, il marocchino è stato poi arrestato con l’accusa di resistenza e denunciato per minacce a mano armata ed interruzione di servizio pubblico. Infine, dato il rinvenimento della bustina di cocaina, il giovane straniero è stato anche segnalato all’autorità amministrativa per il possesso di sostanze stupefacenti.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza