Sanremo, la Rai precisa: Baglioni guadagnerà “solo” 585mila euro. Si fa per dire…

venerdì 18 gennaio 17:19 - di Lucio Meo

Quasi centomila euro al giorno, non pochi, davvero, anche se per Viale Mazzini lo stipendio di Claudio Baglioni per il festival di Sanremo è adegiato. La Rai, dopo le indiscrezioni di stampa, ha svelato ufficialmente il cachet del direttore artistico e conduttore del Festival di Sanremo 2019 “pari a 585.000 Euro, identico a quello dello scorso anno senza alcuna variazione”, rende noto un comunicato di Viale Mazzini. «L’impegno contrattuale di Baglioni per l’edizione 2019 – si fa notare – è iniziato a giugno 2018 e quindi ben 5 mesi prima rispetto all’edizione precedente che, si ricorda, ha ottenuto una media di 10.971.493 spettatori con il 52% di share». La Rai ribadisce inoltre “che i costi complessivi della 69° edizione sono in linea con quelli precedenti. Più in generale l’azienda rende noto che gli uffici dell’ad Fabrizio Salini stanno ultimando un piano di razionalizzazione e di contenimento dei cachet per conduttori e talent”, conclude la nota.

La polemica era stata innescata da Salvini, dopo che Baglioni aveva criticato il governo sul tema dei migranti provocando la risposta piccata del ministro dell’Interno. A  Non è l’Arena del 13 gennaio aveva detto «I maxi stipendi di certi presentatori su RaiUno, che guadagnano in un mese quello che io guadagno in un anno, vanno rivisti». Ma la precisazione di Viale Mazzini arriva anche dopo le indiscrezioni del Corriere della Sera. «I corridoi della Rai raccontano – si legge sul quotidiano – che per Baglioni sarebbe pronto un compenso da 700 mila euro e che la sua situazione sarebbe ormai definita a differenza di quella di Claudio Bisio e Virginia Raffaele, per i quali si parla di un precontratto già firmato per una cifra di 450mila euro (lui) e 350mila (lei). Si tratta di numeri in linea con il mercato televisivo (se no vanno tutti a Mediaset) e in equilibrio – si spiega – con quelli dello scorso anno quando Baglioni incassò 600 mila euro (quest’anno il ritocco all’insù è giustificato dal grande successo del Sanremo 2018), mentre Michelle Hunziker e Favino si portarono in banca rispettivamente 400mila e 300mila euro», aveva scritto il quotidiano di via Solferino.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi