Salvini rilancia la leva obbligatoria: «rimetterei 6 mesi di servizio militare»

mercoledì 16 gennaio 18:53 - di Redazione
COL_MOSCHIN_DIFESA_LEVA_OBBLIGATORIA

La leva obbligatoria? Perché no. «Li si impara a stare al mondo», dice Matteo Salvini tornando a proporre l’idea del servizio militare «per sei mesi».

Nel corso del suo tour in Sardegna, il ministro e vicepremier torna così a battere, in piazza ad Oristano, sul tema, a lui molto caro che, qualche mese fa, gli era costato uno scontro dialettico con il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, contraria alla proposta di Salvini.

Non è infatti la prima volta che il leader del Carroccio prova, finora solo a parole, a rilanciare la leva militare obbligatorio per tutti.
Già a giugno, poco prima di partecipare a un Consiglio dei ministri, Salvini aveva detto: «Se manterremo il servizio civile? Io sono personalmente favorevole alla reintroduzione del servizio militare, non solo al mantenimento del servizio civile».
Ma, poi, si era affrettato a precisare: «è una posizione personale che non c’è nel contratto e non impegna il governo».La questione della leva obbligatoria era poi tornata ad agitare il governo verde-giallo ad agosto, quando Salvini si era spinto ancora oltre: «Facciamo bene a studiare – aveva detto dal palco di un comizio in Puglia – se, come e quando reintrodurre per alcuni mesi il servizio militare, il servizio civile per i nostri ragazzi e le nostre ragazze, così almeno impari un po’ di educazione che mamma e papà non sono in grado di insegnarti».
Stavolta, però, il ministro della Difesa non l’aveva mandata giù considerando quella di Salvini un’invasione di campo.
Dal ministero di via XX Settembre la palla era tornata al Viminale.
Fonti del ministero avevano bocciato l’idea di Salvini definita «molto romantica» ma non più «al passo con i tempi».

Ora il nuovo round con Salvini che torna a spingere sulla leva obbligatoria: «Rimetterei sei o sette mesi di servizio civile e militare, lì si impara a stare al mondo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • fella lorella 17 gennaio 2019

    PRIMA BISOGNA ABOLIRE IL NONNISMO E POI SI PUO’ FARE….RISPARMIEREMMO UN SACCO DI SOLDI DEGLI ITALIANI IN QUESTO MODO…IO ABITO VICINO IL BATTAGLIONE S.MARCO A BRINDISI E GLI UFFICI SONO STIPATI DI PARASSITI RACCOMANDATI IMBOSCATI CHE NON FANNO NULLA…DEVE MANDARE VIA ANCHE QUELLI

  • beppe 17 gennaio 2019

    forse li non si spaccia droga.

  • Leonardo Corso 17 gennaio 2019

    Si ci vuole la leva obligatoria per questi ragazzi senza senso di civilizzazione, e sensa senso di Patria. minimo 6 mesi di CAR

  • Giuseppe Tolu 16 gennaio 2019

    Anche dodici Mattè, anche dodici!

  • Giuseppe Lovergine 16 gennaio 2019

    Il servizio di Leva obbligatorio è una cosa giustissima, però credo che i 6 mesi siano insufficienti. Bisognerà tornare alla durata di 12 mesi, affinchè questi giovani possano capire cosa significhino il rispetto, l’educazione e il socializzare con altri.

  • In evidenza