«Salvini lo voglio morto», il delirio della sindacalista della Cgil. Lui: «Chiamate un medico»

sabato 26 gennaio 13:19 - di Angelica Orlandi

Matteo Salvini? “Lo voglio morto”. Ma quanta nobiltà d’animo questi buonisti. Andare su twitter per credere. Non perché non siamo abituati al livello dello scontro feroce che contro il viceministro si è scatenato; ma augurare la morte nero su bianco fa un certo effetto. Sempre più in basso. Sono queste le parole testuali postate sul suo profilo Twitter da Isabella Zani, traduttrice nonché socio fondatore di ‘Strade’, la Sezione dei Traduttori Editoriali all’interno della Slc-Cgil, il sindacato passato ora nelle mani di Maurizio Landini. La Zani, non certo personaggio di prima fila all’interno della Cgil, è riuscita a saltare all’onore delle cronache non certo in maniera edificante per lei. Fornendo ancora una volta un assist a Matteo Salvini, collezionista di minacce e insulti, che risponde pubblicando  a sua volta un post su Facebook in  cui, condividendo quello della Zani, chiede ironicamente di chiamare un medico.

La replica

Questo il post su Twitter. «Non voglio che si dimetta. Non voglio che perda l’incarico. Non voglio che finisca in galera. Io lo voglio morto», ha scritto la Zani, che si descrive come traduttrice narrativa dall’inglese a tempo pieno già dal 2002, oltre che “madre e casalinga con uso di traduzione letteraria e socio fondatore e zia bisbetica di Strade”. Strade è un acronimo che sta per Sezione Traduttori Editoriali in Slc-Cgil, la sezione del sindacato dedicata ai lavoratori di quel settore. «La “signora” Zani, fondatrice del sindacato traduttori editoriali nella Cgil, scrive che mi vuole ‘MORTO’. Chiamate un medico per questa tizia! E poi il cattivo sarei io…».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Maria angela 27 gennaio 2019

    spero che la sinistra non si riconosca in questa persona, poichè trovo spregevole ciò che ha scritto. Si biasima tanto il nazismo, sia da destra che da sinistra, ma questa persona è peggio dei nazisti!!!!!

  • Pietro DE COL 27 gennaio 2019

    Difficile comprendere come si permette a certe specie di persone di esprimere le loro
    assurde opinioni. Certo che alla Cgil non fa fare bella figura ma perdere iscritti si.
    Chiamare il medico? NO – chiamare il manicomio per una camicia di forza, alla lingua!!

  • Massimo Steffanoni 27 gennaio 2019

    Fatela ricoverare d’urgenza questa è pazza.

  • In evidenza