Roma: inseguito dalla polizia dopo un furto, romeno cade, sbatte la testa e muore

martedì 8 gennaio 10:48 - di Milena De Sanctis

Inseguito dalla polizia, alla quale era arrivata la segnalazione di un’auto rubata localizzata grazie all’antifurto satellitare, un romeno ha perso il controllo della vettura ed è finito contro un marciapiede. Poi dopo una corsa a piedi è caduto sbattendo la testa contro un cordolo di cemento ed è morto. È accaduto, la notte scorsa, nella zona di via Salvatore Rebecchini, a Roma.

Romeno inseguito, la ricostruzione

È stata, intorno alle 2.15, una società di vigilanza privata a chiamare le forze dell’ordine per un’auto rubata che veniva segnalata in via di Vigna Girelli. Gli agenti hanno individuato la vettura rubata ed è partito l’inseguimento: il fuggitivo, un romeno di 33 anni, dopoo una lunga corsa ha perso il controllo del mezzo e ha sbattuto contro il marciapiede. A quel punto  dopo aver abbandonato la macchina in strada è scappato a piedi. Nella fuga, lungo una strada ripida, il romeno è caduto e ha sbattuto la testa contro un cordolo di cemento. La polizia lo ha raggiunto e lo ha trovato a terra esanime, l’uomo poco dopo è morto. Sul posto la polizia scientifica e i vigili urbani.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi