Ribery coperto di insulti per la bistecca d’oro da 300 €. Il Bayern lo multa (video)

lunedì 7 gennaio 12:55 - di Angelica Orlandi
Franck Ribery, il campione francese del Byern Monaconon cessa di essere nell’occhio del ciclone. Nei giorni scorsi  ha pubblicato un video sui social in cui mangia una bistecca placcata d’oro in un ristorante negli Emirati Arabi (“Non si può cominciare l’anno in maniera migliore”; aveva scritto), venendo insultato dagli utenti. Il francese ha risposto in maniera durissima agli insulti, indispettendo il Bayern Monaco che ha deciso di punirlo con “una multa salatissima”.

La bistecca gli è andata di traverso

Pertanto Ribery ha dato libero sfogo alla sua ira, prendendosela con “gli odiatori, gli invidiosi e gli pseudo-giornalisti”, ai quali ha indirizzato offese pesantissime: “Siete nati da un buco nel preservativo, andate a fare in c***”, riservando insulti anche alle madri, alle mogli e alle nonne di chi lo criticava. Il direttore sportivo del Bayern Salihamidzic ha quindi annunciato i provvedimenti che il club prenderà: “Franck è stato insultato in maniera orrenda – ha spiegato –. E non soltanto lui, hanno insultato la moglie incinta, i suoi bambini e sua madre che è in ospedale. Per questo ha reagito male, voleva difendere la famiglia. E su questo ha ragione e lo sostengo. Purtroppo ha usato parole che noi come Bayern non possiamo accettare. Gli ho comunicato che riceverà una multa salata. Lui ha accettato la nostra decisione”.

Ribery, i precedenti

Il campione francese non è però nuovo a grandi polemiche. A metà novembre, al termine della partita persa dal Bayern Monaco contro il Borussia Dortmund, ha aggredito un giornalista suo connazionale di BeIN Sports che gli aveva attribuito la colpa di due dei tre gol segnati dai gialloneri, colpendolo con un pugno in faccia. L’anno scorso Ribery lanciò la maglia contro Ancelotti quando venne sostituito nel corso di Bayern-Anderlecht. Precedente simile nell’aprile 2016: Ribery, sostituito contro il Dortmund, si innervosì, Ancelotti provò a calmarlo con un bacio in fronte ma il francese era troppo nervoso per “perdonare” l’allenatore. Carletto. Sempre nel 2016 mise le mani in faccia a Nikolai Muller dell’Amburgo dal quale aveva subito un fallo. Nella Supercoppa Tedesca del 2016 colpì Passlack con una gomitata in faccia. Nella finale della Coppa di Germania di qualche mese prima aveva infilato il dito nell’occhio di Castro. In varie occasioni è anche stato espulso in Bundesliga per veri e propri falli di frustrazione (famoso uno su Farfan all’epoca allo Schalke). Insomma, caratterino niente male Ribery. Ecco il video che gli ha suscitato l’odio social.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi