Raffica di condanne per l’aggressione in discoteca a Niccolò Bettarini, lui esulta (video)

venerdì 18 gennaio 19:44 - di redazione

Il gup di Milano Guido Salvini ha condannato tutti e quattro gli imputati per l’aggressione ai danni di Niccolò Bettarini accoltellato lo scorso luglio davanti alla discoteca Old Fashion. Le pene inferte sono comprese fra i 5 e 9 anni: la condanna più alta a 9 anni è stata inflitta con rito abbreviato a Davide Caddeo, accusato di tentato omicidio per aver sferrato le coltellate che hanno ferito il figlio dell’ex calciatore Stefano e della conduttrice Simona Ventura. La pena più lieve, 5 anni, è andata a Andi Arapi; 5 anni e mezzo ad Alessandro Ferzoco, mentre Albano Jakej dovrà scontare 6 anni e mezzo. Si tratta di “pene giuste per i 4 imputati accusati del tentato omicidio di Niccolò Bettarini. È quello per cui abbiamo lottato fino alla fine”, dichiara l’avvocatessa Alessandra Calabrò, difensore della parte civile Niccolò Bettarini. “La giustizia ti sorprende, quando funziona. Lo abbiamo percepito sin dall’inizio, dal momento in cui, nell’immediatezza del fatto, le forze dell’ordine hanno proceduto all’arresto dei responsabili, passando alla puntuale attività d’indagine del pm Elio Ramondini e infine alla fase processuale, con l’equilibrio, l’attenzione e la grande professionalità del gup Guido Salvini”, chiosa l’avvocato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza