“Prima di CasaPound sgomberare i centri sociali”. FdI indica la linea al Viminale

giovedì 31 gennaio 15:20 - di Redazione

Sgomberare CasaPound? Non c’è fretta. Già lo aveva fatto capire il ministro degli Interni Matteo Salvini, ora lo ribadisce Giorgia Meloni. “Se è giusto sgomberare Casapound? Penso che gli sgomberi vadano fatti in ordine di occupazione: partiamo dal primo che ha occupato, passiamo al secondo… prima di CasaPound ci stanno parecchi centri sociali. Non so perché presentare una mozione sullo sgombero di CasaPound quando ci sono centinaia di centri sociali occupati da decenni. Partiamo da quelli che hanno occupato prima”. In effetti a Roma le occupazioni più antiche sono quelle pilotate dall’estrema sinistra, un problema irrisolto delle giunte Rutelli e Veltroni. L’attivismo della sindaca Raggi, che già si è esercitato sulla storica sede missina di Colle Oppio, continua ad avere nel mirino luoghi simbolo della politica capitolina, senza tener conto delle priorità.

Un’altra notizia relativa a CasaPound arriva da Collemarino di Ancona, dove sono apparse scritte contro CP e inneggianti alle foibe. Lo denuncia il responsabile di Casapound Ancona Emanuele Mazzieri: “Mentre CasaPound cresce e mette radici nella nostra città, a una certa sinistra non rimane che aggrapparsi ad un antifascismo di maniera e carico d’odio. Un antifascismo che non sa trovare modo migliore di esprimersi se con scritte come ‘CasaPound nelle foibe’ e ‘W Tito”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza