«No all’educazione transgender». Al Colosseo striscione degli ultras laziali contro Luxuria

mercoledì 23 gennaio 10:11 - di Elsa Corsini

«Sì all’educazione civica, no all’educazione transgender!». Così recita i un maxi-striscione, comparso nella notte non lontano dal Colosseo. Chiaro il riferimento alle forti polemiche suscitate dalla lezione su Rai3 di  Vladimir Luxuria. L’iniziativa dello striscione,  firmato Irridicibili, è la reazione degli ultras laziali e di Fabrizio Piscitelli, in arte Diabolik,  capo della tifoseria biancoceleste, alle provocazioni di Luxuria dopo la puntata di Alla Lavagna! che l’ha vista protagonista su Rai3.

Controcorrente per dna.  In occasione delle ultime polemiche per l’anniversario della nascita della Lazio Diabolik ha reagito dicendo che non intende mollare: «I tifosi della Lazio oramai sono un bersaglio facile ma noi ci siamo stufati. Andremo sempre controcorrente, tanto chiunque si alza può dire di tutto di noi. Addirittura, quando hanno fatto i manifesti contro di noi hanno detto che ce li siamo fatti da soli…».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza