Migranti, Baglioni telepredicatore: «Italia incattivita». Salvini beffardo: «Canta che ti passa»

mercoledì 9 gennaio 20:25 - di Ernesto Ciecaquaglia

Anche Cludio Baglioni s’è messo in testa di fare il telebredicatore «L’Italia è incattivita. rancorosa  Credo che le misusre messe in atti da questo goiverno, come da rurri i governi precedenti, non siano all’alltezza della situazione. Ma adesso è una grana grossa»., ha dette in tv il conduttore di Saremo  2019.  Di questa telepredica  non si sentiva proprio il bisogno, Immediata comunque la risposta di Salvini. E s’è trattato di una risposta beffarda. “Baglioni? Canta che ti passa, lascia che di sicurezza, immigrazione e terrorismo si occupi chi ha il diritto e il dovere di farlo”.

Gli applausi della Boschi

Chi invece ha appplaudito Baglioni è stata la Boschi: “Voglio ringraziare Claudio Baglioni per la sensibilità che ha sempre dimostrato nella sua carriera e per come ha dato voce ai sentimenti di umanità degli italiani, anche nella conferenza stampa di presentazione di Sanremo. Per me un grande artista, ma soprattutto un grande uomo”, ha detto la dolce Maria Elena. E anche di  questo commepnto non si sentiva davvero il bisogno

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francesco Ciccarelli 9 gennaio 2019

    Mi dispiace che Baglioni si lasci ingannare dalle apparenze. Bisognerebbe chiamare le cose col loro nome e parlare di clandestini che sbarcano illegalmente con le organizzazioni di lucro finanziate da miliardari che vogliono destabilizzare l’Italia e l’Europa. Gli Italiani si rendono conto che gli africani sussidiati vivono meglio di tanti pensionati e di moltissime famiglie di lavoratori. Aggiungiamo il degrado e la delinquenza degli extracomunitari in tutte le città per capire perché c’è tanto rancore verso gli stranieri.

  • In evidenza