Meloni zittisce Di Maio in diretta tv: «La destra sociale non accetterà mai la paghetta ai rom» (video)

martedì 22 gennaio 15:05 - di Redazione

Botta e risposta in diretta tv sul reddito di cittadinanza nel corso della trasmissione L’Aria che Tira su La 7 tra il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, e il vicepremier Luigi Di Maio. “Mi dispiace – ha detto il capo politico del M5S collegato dall’evento di presentazione sul reddito di cittadinanza – perché sia la sinistra ma anche la destra sociale in questo momento dovrebbero condividere un provvedimento che aiuta le fasce più deboli e le reinserisce lavorativamente”.

«C’è una cosa che non faremo mai»

«C’è una cosa che non faremo mai»Immediata la replica della Meloni dallo studio: “C’è una cosa che la destra sociale non farà mai: è pagare con i soldi della gente perbene la paghetta ai rom. Questo non lo farete con i voti della destra sociale. Noi per dare la paghetta ai nomadi non facciamo chiudere imprese italiane”.

Francesco Lollobrigida: «Di Maio dice il falso»

«Mentre veniva sconfessato in diretta tv dal presidente Meloni, che gli spiegava come Fratelli d’Italia e la destra sociale non sosterranno mai un provvedimento che fa chiudere le imprese italiane per dare la paghetta a rom e stranieri, il vicepremier Di Maio ha replicato: “Non ci sono gli stranieri, non ci sono gli stranieri”. Falso!». Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida. «È testualmente scritto nelle bozze del decretone che il reddito di cittadinanza andrà, fra gli altri, anche a chi è “in possesso della cittadinanza italiana o di paesi facenti parte dell’Unione europea, ovvero suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo”; e a chi “residente in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due, considerati al momento della presentazione della domanda, in modo continuativo”. Il reddito di cittadinanza, così, sembra più che altro un reddito di soggiorno per gli stranieri senza cittadinanza. Dunque delle due l’una: o Di Maio ha mentito in diretta televisiva oppure, e sarebbe una notizia, il testo del decreto è clamorosamente cambiato».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • sergio la terza 23 gennaio 2019

    Dimaio si attiva alla propaganda elettorale,il cretino continua a far danni,quando la Mano del Signore interverrà a farlo stare zitto?

  • In evidenza