Meloni: “Pronti a governare l’Abruzzo con Marsilio”. Nei sondaggi avanti di 10 punti (video)

domenica 27 gennaio 12:54 - di Davide Ventola


«Pronti a governare l’Abruzzo con Marsilio presidente!». Con questo post su Facebook Giorgia Meloni lancia la campagna elettorale per Marco Marsilio, candidato del centrodestra alla carica di governatore dell’Abruzzo. Una campagna lanciata sabato a Roseto degli Abruzzi dove una folla di militanti e simpatizzanti ha accolto la leader di FdI con il vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli e altri esponenti nazionali e locali di Fratelli d’Italia.

Marsilio davanti ai candidati di M5s e Pd

Secondo l’ultimo sondaggio di Swg, la coalizione di centrodestra è avanti di dieci punti sul centrosinistra e di sette punti sul candidato del Movimento 5 Stelle. Sondaggi particolarmente positivi anche per Fratelli d’Italia, che supera il 5,3 per cento dei consensi. A 9 punti si attesta Forza Italia mentre la Lega supera il 21 per cento. Il candidato più temibile, l’ex sottosegretario Legnini è staccato di oltre dieci punti mentre il Pd arranca al 13 per cento e ciononostante rimane il primo partito della coalizione di centrosinistra. Il sondaggio di Swg è stato effettuato nei giorni tra il 21 e il 24 gennaio.  

Meloni: “Marsilio è l’uomo giusto per l’Abruzzo”

«Questa è una terra unica, centrale, con un popolo tenace, coraggioso, forte. Non merita le percentuali di disoccupazione che ha, l’isolamento che ha. Non è normale che per arrivare qui da Roma ci vogliano quattro ore di treno. L’Abruzzo per la sua posizione dovrebbe essere la Regione di snodo in Italia. Sono molto fiera che nel programma di Marsilio ci sia un capitolo dedicato alle infrastrutture. Vogliamo parlare delle autostrade. Abbiamo fermato noi i rincari dei pedaggi su A24 e A25. Non ha molto senso che abbia i pedaggi più cari d’Europa e che abbia una manutenzione inesistente». E su Marsilio: «È figlio della storia di migliaia di abruzzesi. Marco lascia una comoda poltrona romana per tornare nella sua terra. Marsilio sarà qui per occuparsi della sua gente». E su Fratelli d’Italia: «Non facciamo accordi con gente strana, meritiamo per coerenza, per la nostra storia di cui non ci siamo mai vergognati. Meritiamo di crescere ancora. Sperando che l’Abruzzo ci faccia una bella sorpresa il prossimo 10 di febbraio».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza