Lollobrigida:«Pensioni d’invalidità penalizzate dal cortocircuito Lega-M5S»

mercoledì 9 gennaio 18:35 - di Redazione

Dopo le ultime polemiche interne alla maggioranza gialloverde, che vedono Salvini impuntarsi al punto di minacciare di non votare il decreto sul reddito di cittadinanza se non dovesse contenere misure sulle pensioni d’invalidità, gli sherpa di Lega e M5S staserebbero lavorando a una soluzione: un ‘tesoretto’ di 400 milioni di euro da spalmare su pensioni minime, invalidità e ‘navigator’. Secondo fonti M5S, il vincolo di 10 anni di residenza in Italia per l’accesso degli stranieri al reddito di cittadinanza – di cui gli ultimi due continuativi – avrebbe liberato risorse per 400 milioni, viene spiegato all’Adnkronos. Un ‘tesoretto’ che, stando ai calcoli a cui si lavora in queste ore mentre si attende che il decreto approdi in Cdm, potrebbe far rientrare il braccio di ferro con la Lega sui fondi per la disabilità. Il tilt politico però si sta facendo sentire e pesa come un macigno sulle spalle del governo al pari della questione immigrati delle ultime ore.

Ristretti i cordini della borsa

“Un cortocircuito – spiega il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida– sempre più evidente. Salvini – prosegue – dice che senza pensioni d’invalidità la Lega non voterà il decreto sul reddito di cittadinanza. Di Maio risponde in modo sibillino che la misura c’è, ma nella bozza che circola non ve n’è traccia. La verità – sottolinea ancora il deputato – è che la famosa differenza tra il 2,4% e il 2,04% ha stretto i cordoni della borsa e probabilmente a farne le spese sono stati proprio i pensionati invalidi. Comprendiamo la preoccupazione di Salvini, tuttavia ci chiediamo come sia possibile, al netto delle bugie grilline, prevedere l’ampliamento della platea dei percettori senza andare a sottrarre somme già stabilite in manovra per altre misure. A meno di non voler andare a cambiare i saldi di bilancio, che tradotto significa riscrivere la manovra per aumentare il deficit e aprire così un nuovo scontro con l’Europa. Insomma – conclude Lollobirigida – ‘un carta vince carta perde’ dove a perdere però sono solo gli italiani. Salvini ne tragga le conclusioni”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza