L’assurdo tifo di Fico per la legge sull’eutanasia. Ma non deve essere super partes?

giovedì 31 gennaio 14:39 - di Redazione

“Orgoglioso che la Camera abbia deciso di avviare l’esame della proposta di legge popolare sul rifiuto dei trattamenti sanitari e sull’eutanasia“. Lo scrive su Facebook il presidente della Camera Roberto Fico, che non riesce a contenere il suo entusiasmo.

Il post del presidente della Camera così prosegue:  “La Consulta ha dato alle Camere un anno per colmare il vuoto normativo sul fine vita, un’indicazione di tempo precisa in un’ottica di dialogo e di sinergia fra le più alte istituzioni del Paese. Siamo di fronte a un compito importante per la Camera, un compito da affrontare con grande senso di responsabilità per avviare la riflessione su un argomento delicato, su cui si è registrato un ritardo normativo notevole. È un lavoro che richiederà tutta la sensibilità e la lungimiranza possibile per trovare una sintesi comune”.

Il testo della pdl sull’eutanasia

Il testo della proposta di legge, nata su iniziativa popolare per la quale sono state depositate oltre 130mila firme raccolte dall’Associazione Luca Coscioni, verrà esaminato nelle Commissioni congiunte Giustizia e Affari Sociali. Il ddl si compone di 4 articoli e prevede che possano ricevere l’eutanasia tutti coloro che ne fanno richiesta attraverso un atto scritto, con firma autenticata dall’ufficiale di anagrafe del comune di residenza o domicilio, sul modello delle dichiarazioni anticipate di trattamento.

E’ evidente che l’iter della legge non mancherà di creare ulteriori problemi nello schieramento di maggioranza che vede la Lega fortemente critica verso ogni forma di legislazione pro-eutanasia. Invece nel M5S ben 24 deputati fanno parte dell’intergruppo di 44 parlamentari che appoggiano la legge.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi