“Ho sempre voglia di sco…” Il cantautore Calcutta arruola il coro dello Zecchino d’oro (video)

giovedì 24 gennaio 19:12 - di Giovanni Pasero

 

Polemiche a non finire per la presenza dei bambini del Coro dell’Antoniano di Bologna al concerto di Calcutta, il cantautore che vanta pezzi come Orgasmo dalle liriche non propriamente adatte ai minori (“Dici che ho solo voglia di scopare…” “Tutte le strade portano alle tue mutande”). Brani come Saliva (“La cosa più bella che hai è la tua saliva”). Che c’entrano i bambini dello Zecchino d’oro con Eduardo d’Erme (pseudonimo del cantautore di Latina)? Difficile capirlo. Di sicuro qualche madre ha scritto indignata ai quotidiani locali. Chi ha avuto qualche obiezione ha visto il proprio figlio escluso dal coro. Probabilmente il business viene prima di tutto anche per quello che un tempo era il coro legato al Mago Zurlì e alle innocenti canzoni per bambini. Non è la prima volta che i bambini del coro dell’Antoniano fanno da guest star ad artisti per adulti. Avevano già duettato con Lo Stato sociale nel brano “Una vita in vacanza” al Festival di Sanremo dello scorso anno. Ieri sera all’Unipol Arena, nonostante le proteste di alcuni genitori, trionfo per Calcutta e applausi per i bambini. Qualcuno avrà tappato loro le orecchie durante le canzoni più scabrose?

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza