Germania, la Merkel avalla la teoria gender: possibile registrarsi come “terzo sesso”

mercoledì 2 gennaio 11:59 - di Redazione

Angela Merkel e la svolta gender. Non più soltanto “maschio” o “femmina”. Da ora sarà possibile iscriversi all’anagrafe in Germania anche come “altro”. Con il nuovo anno entra in vigore una legge approvata al Bundestag in dicembre, che implementa una sentenza della Corte Costituzionale federale, secondo la quale l’obbligo di scegliere fra maschio e femmina rappresenta una discriminazione e una violazione della privacy.

Basta un certificato medico

Già Australia, India, Nuova Zelanda e Nepal riconoscono ormai da tempo l’intersessualità, negando così la naturale dualità dei generi. Una resa alla lobby del Pensiero Unico. Ad essi si aggiunge ora la Germania. Avanza, dunque, il fronte della subdola teoria gender. Per ottenere la registrazione come sesso “altro” sarà necessario un semplice certificato medico che attesti una condizione di intersessualità, sfera ampia e controversa. Solo in pochi casi basterà una dichiarazione giurata della persona interessata.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza