Gasparri: l’avvocato di Battisti con le sue dichiarazioni offende i vivi e i morti

lunedì 14 gennaio 18:15 - di redazione

”Leggo indignato il delirio di tale avvocato Turcon, già difensore francese dell’assassino comunista Battisti. Lo difende ancora con parole inaccettabili. È gente così che offende i vivi e i morti. Accetti in Italia un pubblico confronto sul suo delirio. Io sono pronto ad affrontarlo dialetticamente”. Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri di Forza Italia. “Il pubblico poi – aggiunge – immagino farebbe sentire ancora meglio con le sue invettive il disprezzo della gente perbene nei confronti degli apologeti del criminale. Un essere repellente e vile. Chi lo sostiene è ancora peggiore di lui. Si facciano avanti di fronte ai cittadini e abbiano il coraggio di ripetere i deliri pro Battisti. Prendiamo nota di chi lo difese ieri o la fa oggi. Documentiamo l’orrore e i suoi araldi”. Gasparri prosegue: ”La svolta in Brasile, con l’elezione di Bolsonaro, è stata decisiva per l’epilogo della vicenda Battisti. Ora che è stato finalmente arrestato e che sconterà per tutta la vita la sua pena, sarà bene fare un bilancio citando tutti coloro che in Italia, in Francia e in America Latina lo hanno incoraggiato e protetto. Si tratta di persone che hanno aiutato un assassino”. “E non ci sarà – aggiunge – vignettista italiano, scrittore francese, poeta sudamericano che sfuggirà al monito morale che a loro rivolgeremo. Per quanto riguarda l’Italia, ci attendiamo una esecuzione puntuale e totale della pena. Già vediamo accenni di dibattito per dire che in Italia ci sono limiti all’ergastolo, che si potrà fare questa o quella cosa”. “Vigileremo con attenzione – prosegue – e siamo pronti a recarci fisicamente nei luoghi dove Battisti sarà detenuto per controllare la totale severità dello Stato ed impedire qualsiasi cedimento. Faremo questi controlli già dalle prossime ore. Utilizzando le facoltà che sono assegnate ai parlamentari. Un carcere duro e super sorvegliato dovrà essere il destino di Battisti fino alla fine dei suoi giorni”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza