Francesco Storace è il nuovo direttore del “Secolo d’Italia”

giovedì 24 gennaio 16:14 - di Redazione

Il Consiglio di amministrazione della società editrice del Secolo d’Italia ha nominato, su indicazione della Fondazione Alleanza nazionale, Francesco Storace direttore della nostra testata. Da sempre impegnato a destra, in politica e nel sociale, Storace ha svolto la parte più significativa del suo lavoro di giornalista proprio al Secolo d’Italia, arrivando a ricoprire l’incarico di capo dei servizi parlamentari. Successivamente ha assunto l’incarico di capo ufficio stampa, prima del Msi e poi di An. È stato eletto deputato per la prima volta nel 1994. Ha fatto parte della commissione Antimafia e della commissione Cultura. Dal 1996 al 2000 è stato presidente della Commissione bicamerale di vigilanza sulla Rai. Il 16 aprile 2000 è stato eletto presidente della Regione Lazio, ottenendo quasi un milione e mezzo di voti. Alle politiche del 2006 è stato eletto senatore, diventando poi ministro della Salute. In qualità di ministro aumentò di 100 milioni i fondi per la ricerca sanitaria, guadagnandosi gli apprezzamenti dell’oncologo Umberto Veronesi. A Francesco Storace giungano le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro da parte della redazione del Secolo d’Italia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Lovergine 25 gennaio 2019

    Sono veramente felice che l’amico Francesco Storace sia stato nominato Direttore del glorioso gionale del SECOLO D’ITALIA. E’ una gratificazione che si merita. Gli faccio i miei auguri e dico Buon Lavoro Francesco.

  • vittorio 25 gennaio 2019

    auguri francesco

  • 24 gennaio 2019

    Al caro Storace…..quello dei tempi belli che furono,di grande passione , condivisione e partecipazione ,un cordiale saluto beneaugurante ! Ettore Mele B.

  • Pietro Pasquarelli 24 gennaio 2019

    Bentornato, Presidente!

  • Giuseppe Tolu 24 gennaio 2019

    Tantissimi auguri e buon lavoro. Sempre stato un grand’uomo.

  • In evidenza

    contatore di accessi