Cacciari dalla Berlinguer con furore e… la bava alla bocca: «Salvini mi fa schifo!». E il ministro lo posta su Fb (Video)

mercoledì 30 gennaio 13:24 - di Ginevra Sorrentino

«Salvini mi fa schifo!»: «Il compagno Cacciari vi augura una buona giornata». È lo stesso ministro dell’Interno a ironizzare sull’attacco al vetriolo, e quasi a volerne sminuire la portata politica e a sottolinearne la veemenza offensiva, ripostato dal leaderr del Carroccio sulla sua pagina Facebook. Un attacco, quello del filosofo veneziano, sfornato puntuale come una cambiale e improvvisato con furore da opinionista e in barba alla flemma filosofica che da lui ci si aspetterebbe, nello studio della Berlinguer durante la puntata di ieri di Cartabianca.

Cacciari a Cartabianca: ««Salvini mi fa schifo!». E il ministro posta il video su Fb

Fino a qualche tempo fa, così incontenibilmente irascibile e particolarmente suscettibile – come dalle ultime performance tv sembra essere diventato Massimo Cacciari – non ce lo aspettavamo: ma dopo il botta e risposta rovente con Pietrangelo Buttafuoco nel corso di una puntata di Otto e mezzo su La7; dopo il corpo a corpo con la ministra leghista per la Pubblica Amministrazione, Giulia Buongiorno, sempre durante il talk condotto dalla Gruber, sfiorato nel senso letterale del termine solo grazie alla distanza fisica tra i due interlocutori – la penalista in prestito alla politica, in studio, il filosofo dem in collegamento esterno –; e infine, dopo lo scontro al cardiopalma col ministro Bonafede, l’ex sindaco di Venezia ci ha quasi abituati alle sue intemperanze verbali e alla verve non proprio riflessiva delle sue ospitate televisive. E così, alla faccia dell’aplombe da intellettuale tipico di una cerca intellighenzia di sinistra, Cacciari torna a farsi rosso in viso e ad alzare la voce, abbassando si rende protagonista di una nuova, incandescente polemica: stavolta, ospite a Cartabianca di Bianca Berlinguer, Cacciari si rivolge, inveendo, direttamente contro il vicepremier del Carroccio Matteo Salvini, che però in quel momento è assente giustificato, essendo in contemporanea impegnato in un’intervista da Floris a Di martedì.

Il suo interlocutore, Alessandro Giuli, prova a contenere Cacciari, ma…

E chi ne fa le spese in prima persona, stavolta è il giornalista Alessandro Giuli, verso il quale il filosofo esordisce a freddo: «Non me la prendo con Matteo SalviniSalvini mi fa schifo e basta»: e provare a contenerlo, per Giuli, è stata un’impresa… «Sono senza parole di fronte alla vicenda della Sea Watch», continua poi indomito il filosofo, «e un continente che non sa ospitarle, questo è un crollo di civiltà. Non è un fatto politico. È una perdita d’anima del nostro continente… ci sono dei presupposti etici, umani prima di ogni discorso politico, se vengono meno questi presupposti non mi sento di fare un discorso politico». E infatti non lo fa.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza