Effetto Shutdown: Bush porta le pizze agli agenti federali senza stipendio

sabato 19 gennaio 14:51 - di Laura Ferrari

Gli agenti del Servizio segreto (che curano anche la sicurezza delle massime cariche Usa) non prendono lo stipendio a causa dello shutdown e l’ex presidente George W. Bush compra pizza per tutti. «Laura ed io siamo grati al personale del nostro Secret Service e a migliaia di dipendenti federali che lavorano sodo per il nostro paese senza prendere lo stipendio. E ringraziamo i concittadini che li sostengono», scrive George W. Bush sul proprio profilo Facebook, dove pubblica una foto che mostra la speciale consegna di pizza agli agenti da parte dello stesso ex presidente. Il post si conclude con un appello a repubblicani e democratici: «È ora che i nostri leader mettano da parte la politica, si uniscano e pongano fine a questo shutdown».

Trump farà un annuncio alla nazione sullo shutdown

A questo proposito, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato su Twitter che oggi farà un “annuncio importante riguardante la crisi umanitaria al confine sud, e sullo shutdown”. L’appuntamento è per “le 15 locali (le 21 in Italia), in diretta dalla Casa Bianca”, si legge. Dal 22 dicembre scorso il governo americano è paralizzato dallo shutdown innescato dalla richiesta del presidente di 5,7 miliardi di dollari di finanziamenti per la costruzione del muro al confine con il Messico, osteggiata dai democratici. Lo shutdown attuale prosegue da 26 giorni: si tratta del più lungo di sempre. I precedenti hanno riguardato sempre governi democratici: il record apperteneva al governo Clinton nel 1995 (21 giorni) al governo Carter nel 1978 (17 giorni) e al governo Obama (16 giorni) nel 2013.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi