Battisti, il centrodestra esulta: “Le patrie galere lo attendono a braccia aperte. Nessuna pietà”

domenica 13 gennaio 11:58 - di Federica Argento

Esulta tutto il centrodestra per la fine della fuga del terrorista rosso Cesare Battista arrestato in Bolivia: twitta per primo Maurizio Gasparri: “Battisti subito in Italia. Grazie a chi lo ha arrestato. Ora ergastolo senza sconti o compromessi. È il simbolo del male. Nessuna pietà”, scrive il senatore di Forza Italia.

Meloni: “Bolsonaro decisivo”

“Un plauso ai nostri servizi e agli agenti dell’Interpol per aver arrestato in Bolivia il terrorista comunista Cesare Battisti”, commenta la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che rileva come spetti un “doveroso il ringraziamento al presidente brasiliano Bolsonaro: il suo intervento è stato decisivo per mettere fine all’impunità di Battisti. Le nostre patrie galere lo aspettano a braccia aperte per scontare, fino all’ultimo giorno e senza sconti e benefici, l’ergastolo”.

Lollobrigida: finisca i suoi giorni in galera

«Un grazie alla Squadra speciale che lo ha arrestato e un pensiero ai familiari delle sue vittime, che finalmente dopo tanto tempo potranno avere giustizia. Ora il terrorista assassino Cesare Battisti finisca i suoi giorni in galera», le parole di Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera.

La Russa: “Schiaffo all’intellighenzia di sinistra”

“Per anni, la destra italiana si è battuta affinché quelle tanti morti avessero giustizia e sapere che da oggi Battisti non sarà più impunito ci rende davvero felici. Questo arresto rappresenta un meritato schiaffo a certa intellighenzia di sinistra italiana e mondiale e ai tanti governi che in questi decenni gli hanno offerto copertura, in primis quello del presidente Luiz Inacio Lula da Silva che negando l’estradizione di Battisti ha impedito che la giustizia facesse il suo corso già negli anni passati. Assieme agli esponenti lombardi di Fratelli d’Italia – annuncia La Russa – domani a Milano farò visita al Consolato Generale del Brasile per esprimere la nostra gratitudine e la nostra soddisfazione”.

Battisti, Rampelli: “Aspettiamo ad esultare…”

Sull’arresto di Cesare Battisti in Bolivia il vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli, invita alla prudenza: “Nessuna baldoria per la sua cattura. Cesare Battisti in Italia deve ancora arrivare e la lobby mondiale che lo ha protetto in questi decenni è forte e cercherà di sottrarlo di nuovo alla giustizia. Non fosse altro perché ha bisogno di proteggere se stessa” , che sottolinea ancora una volta: “Aspettiamo il suo rientro prima di esultare…”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza