Battisti, ecco come gli 007 lo hanno arrestato. «Sarà a Roma forse già da domani»

domenica 13 gennaio 11:22 - di Mia Fenice

«Non è escluso» che Cesare Battisti arrivi a Roma «già nella serata di oggi o nella giornata di domani». Molto dipenderà, spiegano fonti del governo, dalla celerità delle procedure di espulsione dalla Bolivia. L’estradizione in Italia potrebbe avvenire «direttamente dalla Bolivia o dopo un momentaneo trasferimento di Battisti in Brasile». Fonti dell’intelligence italiana rivelano all’Adnkronos che è già pronta una squadra di funzionari dell’Aise (una quindicina di uomini sono giù in Brasile da dicembre) per riportare Battisti in Italia insieme agli uomini della polizia di stato italiana già domani. Sui tempi, si è espresso anche il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, confermando che il lavoro continua affinché l’estradizione possa avvenire nei tempi più rapidi.

Battisti, la dinamica della cattura

Decisivo per la cattura dell’ex terrorista è stato l’intervento del presidente brasiliano Jair Bolsonaro. Stando a quanto riferiscono fonti dell’Intelligence, «il Brasile è stato determinante» nell’operazione. «Bolsonaro – dicono le stesse fonti – ha costretto Battisti a fuggire, consentendo a noi di prenderlo». Gli agenti dell’Aise sono stati sulle tracce del terrorista«da subito dopo la fuga» dal Brasile e «da giorni gli 007 avevano individuato il rifugio del leader dei Pac in Bolivia». Una volta entrato in Bolivia Battisti «si sentiva al sicuro» e, anzi, «sperava nell’aiuto» del paese sudamericano. La svolta che ha consentito la cattura è arrivata «nelle ultime ore». Le stesse fonti dell’intelligence precisano  che non ci sarà  «nessun problema» per il rientro in Italia e che non sono previste sorprese sorprese». Gli 007 commentano che la cattura di Cesare Battisti da parte di Aise e Interpol è stata resa possibile anche dalla «ottima collaborazione» tra le autorità italiane e le polizie brasiliana e boliviana.  Spiegano che si è trattato di un «bel lavoro comune» e che la collaborazione «è stata determinante».

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi