Arrestato Drouet, uno dei leader dei gilet gialli. Stava per “marciare” verso gli Champs-Elysées (video)

giovedì 3 gennaio 10:03 - di Stefania Campitelli

È finito in manette Eric Drouet, uno dei leader dei gilet gialli. L’accusa è quella di aver tentato di organizzare una nuova manifestazione non autorizzata. Il 30enne, secondo quanto riferiscono i media francesi, è stato arrestato a Parigi, nei pressi di Champs-Elysées, e messo sotto custodia. Secondo una fonte della Procura, il controverso leader e portavoce delle dimostrazioni antigovernative delle scorse settimane, si stava dirigendo verso l’Arco di Trionfo, dove alcuni manifestanti lo stavano aspettando. L’uomo, che era già stato fermato lo scorso 22 dicembre per possesso di arma rubata aveva pubblicato nel corso della giornata un video sul suo profilo Facebook in cui annunciava l’avvio di un’azione sugli Champs-Elysees.

«Un’azione in grado di sconvolgere l’opinione pubblica», ha scritto Drouet. Tra fermi, feriti e arresti i gilet gialli continuano a ricevere sostegni politici per la loro mobilitazione che, partita come una protesta contro il caro benzima, si è trasformata in un processo di piazza contro il presidente Macron. L’arresto ha subito provocato immediate reazioni politiche, i rappresentanti del movimento accusano il governo di un «uso politico della polizia». Secondo quanto emerso, Drouet era seguito dalla polizia almeno dalle prime ore del pomeriggio di mercoledì e quando il leader dei gilet gialli ha riunito una trentina di militanti in place de la Concorde e ha cominciato a marciare verso l’Opera, sono arrivati i cellulari della polizia e lo hanno arrestato.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza