Aggredisce ragazzina sul treno: moldavo arrestato per violenza sessuale

martedì 8 gennaio 12:18 - di Davide Ventola

Molestata sessualmente da un cittadino moldavo sul treno che la portava a scuola. È accaduto a una ragazza trentina sulla ferrovia della Valsugana, nei pressi di Pergine, provincia di Trento. L’individuo è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di violenza sessuale. Stando alla ricostruzione fornita dalla giovane e da un’altra studentessa, l’uomo l’avrebbe afferrata per i fianchi cercando di avvicinarla a sé, ma la ragazza sarebbe riuscita a divincolarsi e il molestatore si sarebbe dato alla fuga.

Il moldavo a processo per direttissima

Una fuga breve, visto che i carabinieri hanno rintracciato un individuo che coincideva con la descrizione fornita dalla vittima – e da una amica che era con lei – e, dopo averlo fermato ed identificato, lo hanno accompagnato alla caserma dei carabinieri, dove sono arrivati poco dopo anche i genitori della giovane. L’uomo, moldavo 27enne, sottoposto ad interrogatorio, dopo poco ha ammesso le sue responsabilità ed è stato arrestato per violenza sessuale. Si trova agli arresti domiciliari e oggi ci sarà il processo per direttissima.

Decisiva la collaborazione della studentessa e di una sua amica

Ai carabinieri della Stazione di Pergine Valsugana, allertati dalla centrale operativa, le due ragazze avevano spiegato che l’uomo (sulla linea ferroviaria che collega Trento a Bassano) aveva avuto un atteggiamento che sembrava strano e, giunte all’altezza della fermata di Pergine, avevano deciso di prendere un altro treno. Ma l’uomo si era avvicinato e prima che riuscissero a scendere, ne aveva molestata una. La cattura dell’uomo è stata favorita anche dalla collaborazione con la Polizia Locale allertata dalla centrale operativa dei carabinieri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza