Abruzzo, figuraccia Pd: lo scrittore Andrea Franzoso usato (a sua insaputa) in campagna elettorale

mercoledì 30 gennaio 18:49 - di Redazione

Figuraccia del centrosinistra in Abruzzo. Lo scrittore Andrea Franzoso viene utilizzato in campagna elettorale a sua insaputa. Era stato invitato per la presentazione del suo libro in una scuola (Ippseoa De Cecco di Pescara) nel corso della mattinata. E nel pomeriggio a Chieti. Riceve le locandine dei due convegni. Poi viene a scoprire che c’è una terza locandina, di cui non è a conoscenza. E qui scoppia la polemica. Viene fuori che il secondo evento era stato sponsorizzato per la campagna elettorale di un candidato alle elezioni regionali abruzzesi. Il candidato in questione era lo stesso dirigente scolastico della scuola. Franzoso è andato su tutte le furie e ha cancellato la partecipazione gli eventi. La trappola non è scattata e la figuraccia è stata evidente, anche perché Franzoso ha pubblicamente denunciato il giochetto. Per il centrosinistra è l’ennesimo smacco.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *