65enne si salva da un infarto grazie allo smartwatch che gli aveva regalato il figlio

giovedì 24 gennaio 12:43 - di Fabio Marinangeli

Per un soffio. E grazie a uno strumento che mai avrebbe pensato potesse entrare nel suo destino. A volte un orologio può salvarti la vita. Lo sa bene Vincenzo Bottiglieri, 65 anni, ex maestro di sci, che ha anticipato le conseguenze di un infarto grazie al suo smartwatch. A raccontare la vicenda, avvenuta domenica scorsa a Roma, è Il Messaggero. Mentre sta potando gli alberi in giardino, Vincenzo si accorge che il suo Apple Watch sta vibrando. È una notifica che lo avvisa sulle variazioni del suo battito cardiaco.

I segnali dello smartwatch e il dolore alle braccia

L’uomo interrompe l’attività ma dopo essersi riposato inizia ad avvertire dolore alle braccia. Pensando di aver fatto troppo sforzo per potare, Vincenzo prende un antinfiammatorio. Ma non sa che sta avendo i primi sintomi da infarto. Nella notte una nuova vibrazione, più forte, lo avverte che qualcosa non va. E così lunedì mattina Vincenzo decide di andare in ospedale. Lì gli viene diagnosticato un infarto in atto e l’ostruzione di una arteria al 98%. «Un orologio mi ha salvato prendendomi per i capelli. Non avrei mai pensato che la tecnologia potesse fare certe cose», ha raccontato l’uomo, che ora è fuori pericolo. A regalargli lo smartwatch, un anno fa, era stato il figlio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza