Orrore in India, bimba di tre anni stuprata dal custode del palazzo. Ora è in gravi condizioni

lunedì 17 Dicembre 15:03 - di Redazione

Ancora un abuso inaccettabile in India contro un bambino. A New Delhi una bimba di tre anni è stata stuprata nel condominio della sua casa e ora, ricoverata in ospedale, è in prognosi riservata. L’autore del brutale abuso è il custode dello stabile, fermato dalla polizia. Secondo recenti dati del governo, il 52% dei bambini indiani ha subito abusi: nel 2016 sono stati registrati 19.765 stupri su minori, ogni 155 minuti un bambino sotto i sedici anni subisce violenza, e ogni 13 ore uno sotto i dieci.

Una lunga catena di orrori

In India una lunga catena di orrori si abbatte da tempo sui minori: l’ultima notizia in ordine di tempo riguarda uno stupro denunciato ai primi di novembre. Una bambina di 4 anni ha raccontato a un familiare di essere stata vittima di violenza sessuale da parte di cinque uomini nella notte tra sabato e domenica, mentre era sola nella clinica dell’Uttar Pradesh.

Numerose le manifestazioni negli ultimi anni contro questo turpe fenomeno: nell’ultimo decennio in India quesi reati di violenza sessuale a danno di vittime minori sono cresciuti del 500%.  Il 50% dei casi di violenza sessuale sono concentrati in solo cinque Stati: Uttar Pradesh, Maharashtra, Madhya Pradesh, Delhi e West Bengala. La reazione dell’opinione pubblica rispetto a questi vergognosi casi di stupro, alcuni dei quali purtroppo hanno condotto alla morte delle piccole vittime, ha indotto lo scorso aprile il governo indiano a introdurre la pena capitale per gli stupratori di bambini sotto i 12 anni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *