Monet, la più famosa delle vedute veneziane all’asta. Vale 36mln di euro

mercoledì 26 Dicembre 12:33 - di Redazione

La più famosa veduta veneziana dipinta dal pittore francese Claude Monet (1840-1926), maestro dell’Impressionismo, sarà battuta all’asta da Sotheby’s a Londra il prossimo 26 febbraio con una stima di 20-30 milioni di sterline (circa 24-36 milioni di euro). Intitolata “Le Palais Ducal” (1908), la tela ad olio raffigura la facciata del palazzo dei Dogi e appartiene ad un celebre gruppo di tre opere dipinte da Monet da una barca ormeggiata lungo il Canal Grande, una delle quali è presente nella collezione del Brooklyn Museum.

Un nuovo record per il maestro dell’Impressionismo

La tela potrebbe conquistare il nuovo record per un’opera di Monet dipinta durante il suo soggiorno a Venezia. L’attuale record è stato stabilito nel febbraio 2015 da Sotheby’s a Londra dalla tela “Le Grand Canal” (1908) venduta all’epoca per 23,6 milioni di sterline. Il record assoluto di Monet è di 84,6 milioni di dollari risalente al maggio scorso da Christie’s a New York, prezzo pagato per il dipinto “Nymphéas en Fleur”.

Monet e l’incanto di Venezia

Questa versione di “Le Palais Ducal” è stata esposta nella recente mostra dal titolo “Monet and Architecture” alla National Gallery di Londra, che si è tenuta dal 9 aprile al 29 luglio scorsi. Il dipinto è stato esposto nella sala dedicata alla serie di Venezia. Questa occasione è stata la sua prima apparizione pubblica in quasi quattro decenni. Era appeso accanto al suo omologo del Brooklyn Museum di New York, che è la più grande delle tre opere. Claude Monet arrivò a Venezia il 1° ottobre 1908 e rimase nella città lagunare circa tre mesi. Folgorato e incantato dai colori della luce della Serenissima, il pittore impressionista dipinse circa una quarantina di tele, la gran parte delle quali oggi sono custodite nei musei. Il quadro “Le Palais Ducal” che andrà all’asta di Sotheby’s dedicata all’arte moderna e impressionista appartiene alla stessa famiglia dal 1925, quando fu acquistata dal collezionista tedesco Erich Goeritz, produttore tessile con sede a Berlino. Goeritz è stato un importante collezionista di arte impressionista e moderna. Goeritz donò un numero considerevole di opere al Museo d’arte di Tel Aviv, al British Museum e alla Tate Gallery di Londra.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica