Allarme cenone: sequestrati granchi e gamberi pericolosi destinati ai ristoranti

domenica 30 Dicembre 12:36 - di Robert Perdicchi

Le insidie del cenone, a Capodanno, arrivano anche dalla Cina. Un maxi sequestro di prodotti ittici è stato effettuato da parte dei carabinieri forestali e dei carabinieri dei Nas nel comune di Firenze. Sono stati sequestrati 250 kg di granchi cinesi, 360 kg di granciporro dell’Atlantico e 24 kg di gamberetti, per un valore commerciale di oltre 15.000 euro. Due cittadini stranieri sono stati denunciati al termine dell’operazione e sono state elevate sanzioni per 1.500 euro.  I militari della stazione dei carabinieri forestali di Ceppeto (Fi), con i colleghi del Nas, hanno intercettato nella zona al confine tra il comune di Firenze ed il comune di Sesto Fiorentino un furgone, con targa olandese, condotto da un cittadino cinese residente in Olanda.
Considerato che il conducente trasportava prodotti ittici, i militari hanno richiesto il supporto del personale dell’Asl per il loro riconoscimento. All’interno del furgone erano trasportati granchi vivi della specie Eriocheir Sinensis (granchio cinese), conservati all’interno di confezioni di polistirolo, per un quantitativo complessivo di 250 kg ed un valore commerciale di circa 12.500 euroQuesti crostacei sono inclusi nell’elenco delle specie invasive di rilevanza unionale dal Ministero dell’Ambiente, in applicazione del regolamento Ue, la cui introduzione sul territorio
italiano è vietata. L’immissione nel territorio nazionale è condotta sanzionata penalmente.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )