Stazione Termini, poliziotti accerchiati e aggrediti dai nomadi armati di coltelli

sabato 24 novembre 9:40 - di Paolo Sturaro

Caos nella zona della Stazione Termini. Un agente della polizia ha sparato un colpo in aria a scopo intimidatorio proprio nel piazzale antistante in piazza dei Cinquecento a Roma. L’agente del commissariato Viminale, in servizio in borghese, è intervenuto con altri colleghi per bloccare due nomadi. E da quel momento è accaduto di tutto. I nomadi, armati di coltello e cacciavite, stavano tentando di rapinare un negozio, gestito da un ragazzo del Bangladesh. Gli agenti li hanno bloccati. Ma appena i poliziotti sono usciti dall’esercizio commerciale, dopo preso i due rapinatori, sono stati accerchiati da un gruppo di nomadi. A quel punto il poliziotto ha sparato in aria. Un agente è stato ferito alla mano con il cacciavite, mentre altri due poliziotti sono rimasti leggermente contusi. I due nomadi, un ventiquattrenne e un cinquantanovenne, sono stati arrestati per tentata rapina aggravata in concorso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mauro 26 novembre 2018

    Speriamo li impacchettino subito e li trasportina in africa. Se poi durante il viaggio fannomcasini aprire la porta e buttarli nel vuoto. Risultato 2 problemi in meno

  • Roberto de Rubertis 26 novembre 2018

    saranno tutti assolti

  • 26 novembre 2018

    Che i polizziotti possano sparare ….. Body – Body – Head

  • Marco 26 novembre 2018

    Nella portineria di un vicino ministero gli agenti e sottufficiali lavorano ogni tot giorni, andrebbero impiegati anche in altri servizi, oppure no?

  • salvatore angelo firinu 25 novembre 2018

    Ci si chiede a che pro i poliziotti hanno le armi. forse per contrapeso? Mettano in pratica quanto contemplava una circolare dell’allora colonnello Fontana fine anni 40. Quando vi trovate in condizioni di pericolo sparate. Tanto in riassunto. E sparare devono mirando in mezzo agli occhi.

  • Stefano 25 novembre 2018

    Mandarli a soggiorno nel palazzo del ministero della giustizia coi magistrati che abbiamo si troveranno a meraviglia.

  • Giuseppe 25 novembre 2018

    hanno agito benissimo o quasi visto le leggi italiane, dico quasi perchè potrebbe uscire un pirla di magistrato che potrebbe incriminarlo per spari in luogo pubblico.

  • Lisetta Serra 25 novembre 2018

    E adesso nessuna scusa da parte dei magistrati. Via dall’Italia!

  • Leo Grellede 25 novembre 2018

    Spararli in fronte. Subito. E buttare le carcasse in discarica. Non accadrà mai più. Risolto per sempre il problema. Provare a chiedere in Moldavia, Romania, Azerbaijan e Paesi vicini da cui questa feccia proviene se solo si azzardano a fare la stessa cosa. E sono democrazie. ?

  • Gianni 25 novembre 2018

    MANDALI A LAVORARE IN MINIERA , CI SONO DA RIPULIRE TUTTE LE FOGNE DI ROMA E PROVINCIA , SONO NOMADI , ALLORA ANNI ANNI QUI A ROMA CACCIALI VIA?

  • Fabrizio 25 novembre 2018

    Nono ben compreso, gli arrestati sono nomadi o zingari?

    • Orso 26 novembre 2018

      Ma non capisci che è lo stesso? Sono certamente Rom…

      • Fabrizio 26 novembre 2018

        Scusami Orso, ma la mia era una domanda semplicemente provocatoria contro le terminologie del politicamente corretto!!!

  • serena 25 novembre 2018

    Salvini deve stare buono in attesa delle elezioni europee ma noi ?Chi ci tutela?

  • amerigo 25 novembre 2018

    A proposito di legttima difesa, quando la norma di legge che consentirà ai tutori dell’ordine di aprire il fuco contro chi minaccia loro stessi e gli Italiani? So bene che ai sinistri un bel funerale di poliziotti o carabinieri piace tanto: consente loro di partecipare con la faccia mesta e di togliersi di dosso il peccato originale per avere appoggiate le risorse, magari con una bella corona di fiori, ovviamente non pagata di tasca propria…IPOCRITI!!

  • Silvia Toresi 25 novembre 2018

    E c’è pure chi ancora lì difende!!!!!

  • Gianca 25 novembre 2018

    In una nazione seria spari ad altezza uomo e tutti ti applaudono e ti danno una medaglia! Che senso ha rischiare la vita x questa feccia inutile. Dimenticavo siamo nella nazione delle barzellette, cioè dei buonisti!! Povere forze dell’ordine!!

  • Sandy Caineo 25 novembre 2018

    ANDAVANO TERMINATI TUTTI QUANTI!

  • 25 novembre 2018

    Complimenti e, porgo tutta la mia solidarietà. Con l’augurio di proseguire il lavoro con serenità, invio un caro saluto.

  • Taddei Roberto 25 novembre 2018

    Ma quanto ci vuole a fare pulizia di questi miserabili vermi schifosi ? Quella é razza di gente indifendibile e fuorilegge per natura.

  • enrico 24 novembre 2018

    rom ,una razza da estinguere.

  • Mario Chigiotti 24 novembre 2018

    Occorrono pattugliamenti serrati, stretta vigilanza, processi per direttissima e certezza della pena. Non se ne può più di queste situazioni di continua minaccia e insicurezza.

  • Corrado Ratti 24 novembre 2018

    Sparare ad alzo zero a chi aggredisce forze dell’ordine …come anno in USA !!!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica