Staminali, il cordone ombelicale cura 80 malattie. Ma in Italia si butta via

mercoledì 14 novembre 15:30 - di Redazione

Con 150 banche in tutto il mondo, 600 mila donazioni disponibili, 35 mila trapianti effettuati le cellule staminali cordonali si rivelano sempre più un’arma preziosa. Tanto vero che oggi sono utilizzate per trattare oltre 80 diverse malattie come leucemie, anemie, talassemia e linfomi. Non in Italia, però, dove oltre il 95 per cento dei cordoni viene gettato come un rifiuto speciale, sprecando un prezioso materiale biologico dalle enormi potenzialità terapeutiche. Informare sulla natura delle terapie con le cellule staminali e sull’importanza della conservazione del sangue cordonale è l’obiettivo della Giornata mondiale del cordone ombelicale, che si celebra il 15 novembre con la mobilitazione delle più importanti società ed enti pubblici e privati che si confronteranno per presentare i traguardi raggiunti in oltre 50 iniziative accademiche.

È utilizzato contro le patologie del sangue

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica